Utente 462XXX
Vi scrivo in seguito ad un leggero fastidio che avverto nel glande e in tutto il pene da due giorni, c'è sottolineare che questo leggero dolore lo avverto solo se sono seduto con le gambe accavallate o steso sul letto e se mentre sono in queste posizioni mi premo e mi tocco intorno al glande.
Inoltre ho notato che questo dolore si presenta solo nel pomeriggio e dopo essermi masturbato, potrebbe essere dovuto ad una frequenza leggermente elevata della masturbazione? Perchè lo faccio ogni giorno circa.
Qualche mese fa avevo avuto alcuni problemi spiegati qui: https://www.medicitalia.it/consulti/andrologia/585505-sperma-grumoso-eiaculazione-debole.html
Tra l'altro noto una frequenza nell'andare in bagno ad urinare molto elevata, nel pomeriggio anche ogni venti minuti, soprattutto se sono steso sul letto o seduto senza quindi praticare attività fisica.
Nell'anno scorso e fino a questo ottobre ho fatto una cura antibiotica per l'acne senza però prendere la protezione per lo stomaco, potrebberl essere un problema collegato dati anche i precedenti sintomi dell'altro consulto?
Inoltre ho anche un problema di presunte emorroidi che sto curando con l'applicazione di Proctolyn due volte al giorno e l'assunzione di una compressa di Venodren al giorno dopo i pasti.
Può essere dovuta anche a questa cura?

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

tutte le ipotesi eziologiche da lei invocate devono essere tutte prese attentamente in considerazione.

Cosa dice il suo andrologo di fiducia?

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 462XXX

Purtroppo non sono ancora andato da nessuno specialista, converrebbe andare dall'andrologo o dall'urologo per problemi di questo genere?

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

la differenza tra un andrologo ed un urologo è dovuta al fatto che generalmente il primo, anche quando affronta problemi nell'area uro-genitale o propriamente urologica, pensa sempre anche alle future conseguenze che possono avere le eventuali indicazioni diagnostico-terapeutiche sulla sfera sessuale e riproduttiva.
Fortunatamente molti urologi, come il sottoscritto, hanno anche la specialità di andrologia o viceversa.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 462XXX

Vabene, ho prenotato una prima visita urologica e una urinocoltura, vedremo come procede

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006