Utente 181XXX
Gentili dottori,
Un paio di settimane fa mi è capitato di indossare per 5-6 ore degli slip decisamente stretti (anche esteriormente era evidente che la misura era troppo ridotta). Il fatto è avvenuto per una ragione abbastanza banale: non erano gli slip che indosso di solito, bensì un paio che comprai l'anno scorso, e che in quell'occasione erano gli unici rimasti puliti.

Il problema nasce dal fatto che rispetto al momento in cui li comprai ho preso 10 chili, che li hanno resi evidentemente di una taglia ormai per me incompatibile. Uscivo dalla palestra per raggiungere un appuntamento, e non sono rientrato a casa appunto prima di cinque - sei ore. Ero in quel momento abbastanza sotto stress e stanco, e non ho avuto la lucidità di comprendere che era meglio non indossarli per niente.

Fatto sta che me li sono messi. All'inizio avvertivo solo un certo fastidio, una compressione, ma credevo non comunque eccessiva per quelle poche ore. Ma quando sono finalmente rientrato a casa il fastidio era divenuto tale che mi aveva causato un leggero senso di nausea.

Ora sicuramente sto ingigantendo la cosa data la mia natura ansiosa, ma vi scrivo per chiedervi se questo episodio possa aver provocato qualche danno (mi preoccupa aver potuto creare disagi alla circolazione e le relative possibili conseguenze), se sia il caso di eseguire qualche accertamento, o se viceversa non c'è niente di cui preoccuparsi. A distanza di una ventina di giorni non ho dolori né fastidi particolari, tranne mi sembra un leggero deficit dell'erezione, che però per l'appunto non se imputare all'episodio in questione o all'eccessiva preoccupazione.

Ringraziandovi per l'attenzione, vi auguro dato il periodo un felice anno nuovo.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

se "a distanza di una ventina di giorni non ha dolori né fastidi particolari, tranne le sembra un leggero deficit dell'erezione, che non sa se imputare all'episodio in questione o all'eccessiva preoccupazione", non drammatizzi ed eventualmente, se il problema dovesse continuare, sempre sentire o risentire in diretta il suo andrologo di fiducia.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com