Utente 372XXX
salve dottori.
mio padre, adesso di anni 76, nel novembre 2008 subiva intervento di prostatectomia radicale per un tumore alla prostata (gleason 8,psa pre-operatorio 11,2; PT 2 a ), il quale, a seguito delle indagini post-operatorie risultava radicato solo alla prostata.
Dopo 'intervento il psa risultava azzerato. Nessuna terapia gli veniva prescritta.
A distanza di circa 6 anni dall'intervento il psa, in precedenza azzerato, mostrava tendenza al rialzo. L'urologo, pertanto, gli prescriveva terapia con CASODEX.
Nell'estate 2018 mio padre iniziava a manifestare degli squilibri mentali, non gravi, ma comunque non trascurabili (dimenticare le cose, ripetere le cose, difficoltà nel linguaggio, disorientamento ecc). Nel frattempo, nonostante il Casodex, il psa manifestava di nuovo tendenza al rialzo e quindi l'urologo gli prescriveva terapia con iniezioni mensili di FIRMAGON. Con L'inizio di questa nuova terapia il psa si abbassava di nuovo in prossimità dello zero. Tuttavia è accaduto che, in concomitanza con il Firmagon, i pregressi sintomi mentali hanno subito un ulteriore improvviso peggioramento.
Interpellato un neurolgo, il quale gli ha diagnosticato un deficit mentale dovuto a queste cure ormonali che mio padre effettua dal 2014. Gli ha prescritto una cura, la quale, a suo dire, puo' farlo stare meglio.

In estrema sintesi la situazione è: le cure ormonali lo fanno stare bene da un punto di vista del controllo del psa, ma lo colpiscono negativamente da un punto di vista cognitivo.

Cosa ne pensate? C'e' qualche consiglio? Sicuramente verrà esposta la questione al suo urologo di fiducia.

Un saluto

Grazie

[#1] dopo  
Penso che sia necessario stare a vedere come funzionano le terapie prescritte dal neurologo, essendo che un deficit cognitivo da terapia ormonale è assolutamente improbabile e in 35 anni di carriera più o meno onorata mai capitato di vederne uno.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 372XXX

grazie per la risposta.

Senza voler porre dubbio a quello che lei sostiene, ma solo a scopo di scambio di informazioni nell'interesse degli utenti del sito, volevo segnalare che tra gli effetti indesiderati del Casodex è riportata depressione e per il Firmagon depressione ed alterazioni psichiche.

Saluti

[#3] dopo  
ho detto assolutamente improbabile non impossibile. Legga bene
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#4] dopo  
Utente 372XXX

salve dottore.

ad oggi mio padre, in cura con Firmagon, presenta Psa pari a 0,04 ng/ml e testosterone 15,6 ng/dl.
Egli si sente spesso stanco e debilitato. Abbiamo pensato che possa dipendere da livelli molto bassi di testosterone dipendenti dall'efficacia del Firmagon.

Stante il controllo attuale della malattia tumorale, sarebbe possibile sospendere il Firmagon per poi riprenderlo eventualmente in caso di nuova progressione della malattia?

La ringrazio e la saluto cordialmente