Utente 411XXX
Gentili dottori,
in seguito a sintomi di una sospetta prostatite mi sono recato da un urologo per effettuare una uroflussometria , il quale mi ha detto che il flusso è regolare..e scrive: stimolo regolare, prevoid: 150cc, minzione spontanea, congrua rispetto al flusso abituale. gocciolamento postminzionale minimo: RPM 5cc.

il problema è che per l'urologo che mi sta seguendo il risultato è pessimo ed indice di una probabile sclerosi uretrale..posso avere una vostra opinione? è un grafico non so interpretare i valori..voi che dite?

flusso medio: 5.4ml/s
flusso al picco: 10.9 ml/s
tempo al picco di flusso: 11.7 s
volume vuotato: 137,5 ml
tempo di flusso: 22.5 s
tempo di svuotamento: 30.0 s
intervalli: 5
tempo di ritardo: 4.5s

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Izzo

28% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
MASSA LUBRENSE (NA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Caro utente,
la flussimentria è un esame funzionale che non è dirimente in senso diagnostico per una sclerosi cervice-uretrale.
Comunque da quest'esame si evince che il flusso urinario non è molto veloce ma che, attualmente, vi è una situazione di compenso indicata dallo scarso residuo postminzionale.
Cordialità
Dr. Alessandro Izzo
www.studiomedicoizzo.it
dott.alessandro.izzo@gmail.com

[#2] dopo  
Utente 411XXX

Puó essere stata qiesta la causa della fitta\scossa al retto che avvertii 4 mesi fa in fase di pre eiaculazione e che mi ha provocato impotenza calo della libido e bruciori rettali? (La prostatite è stata esclusa sia dagli esami diagnostici e colturali che dagli urologi)
Grazie di cuore e mo scusi ma come puó vedere nella mia storia clinixa sto facendo di tutto per capire cosa ho ma ancora oggi non ho risolto

[#3] dopo  
Utente 411XXX

Ah e ricordo che subito dopo la fitta quando andai ad urinare avertii brividi abbassamento pressione e stavo per svenire..tanto che andai al pronto soccorso per lo spavento

[#4] dopo  
Dr. Alessandro Izzo

28% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
MASSA LUBRENSE (NA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
È da valutare, ma possibile
Dr. Alessandro Izzo
www.studiomedicoizzo.it
dott.alessandro.izzo@gmail.com

[#5] dopo  
Utente 411XXX

Da valutare come? Che esami devo fare?

[#6] dopo  
Dr. Alessandro Izzo

28% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
MASSA LUBRENSE (NA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Da valutare clinicamente con visita specialistica, eventualmente con altri esami funzionali e, se necessario, endoscopici.
Dal web non è possibile indicarli ne tanto meno prescriverli. Ne discuta con il Suo specialista di riferimento.
Cordialità
Dr. Alessandro Izzo
www.studiomedicoizzo.it
dott.alessandro.izzo@gmail.com

[#7] dopo  
Utente 411XXX

no io non vado più dai medici quando non sanno cosa dire dicono sempre che la cosa è psicologica o peggio ancora non sanno darmi una risposta.. mi informerò un pò in giro e risolverò da me.

ps: ho girato tra ospedali, specialisti etc e la cosa scioccante è che dicono tutti il contrario di tutto.. io posso capire che medici diversi hanno approcci di cura diversi ma quando formulano diagnosi totalmente discordanti tra loro per me vuol dire che la medicina ha fallito.

A questo punto tanto vale che mi studio da me i miei sintomi, mi informo su internet, faccio esami diagnostici e vado a tentativi con cure sperando in una risoluzione del problema(ne risparmio tempo e denaro). Anche perchè fino ad adesso andando dagli specialisti cosi si sta facendo..si sta andando a tentativi.

Grazie infinite lo stesso