Utente 411XXX
Gentili dottori,
in seguito a sintomi di una sospetta prostatite mi sono recato da un urologo per effettuare una uroflussometria (sul link in basso il risultato-ho tolto i dati personali per privacy), il quale mi ha detto che il flusso è regolare..
il problema è che per l'urologo che mi sta seguendo il risultato è pessimo ed indice di una probabile sclerosi uretrale(ha evidenziato a penna in alto a sinistra come dovrebbe essere un grafico normale)..posso avere una vostra opinione? è un grafico non so interpretare i valori..voi che dite?
Grazie
http://oi64.tinypic.com/28jk0nc.jpg

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore

una sclerosi del collo vescicale è sempre possibile ma si dovrebbe dimostrare con più uroflussimetrie, una uretrocistoscopia sottile,e, magari un esame Uridinamico
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 411XXX

la ringrazio per la sua risposta, non le chiedo diagnosi in quanto ho capito che non è questo lo scopo di questo forum.. a questo punto le chiedo può una sclerosi vescicale portare ad avere bruciori rettali (soprattutto dopo le eiaculazioni) , calo del desiderio sessuale e talvolta anche impotenza?
ho fatto tutti gli esami ormonali, prostatici, colturali, etc etc sono tutti nella norma e non ho una prostatite.
Tutto è iniziato con una fitta rettale avvertita in fase di pre-eiaculazione (1 secondo circa l'eiaculazione in seguito a masturbazione) e sensazione di svenimento con abbassamento di pressione dopo aver urinato.
Grazie

[#3] dopo  
Utente 411XXX

Up

[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2000
Caro lettore

indubbiamente i suoi sintomi potrebbero essere metti in correlazione con una problematica "prostatitica" piuttosto che con una sclerosi del collo (che potrebbe essere la conseguenza dalla prostatite)
Ne parli con il suo specialista
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#5] dopo  
Utente 411XXX

Giá fatto..dicono chje non è prostatite..ma facciamo il caso che cosi fosse..risolta la prostatite si risolverebbe anche il problema al collo vescicale?
Ah tempo fa ebbi anche un solo singolo episodio di eiaculazione retrogada(pochi giorni dopo la disgrazia...)

[#6] dopo  
Utente 411XXX

Up

[#7] dopo  
Utente 411XXX

Up..

[#8] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2000
caro lettore,
spesso un fenomeno "infiammatorio" (prostatite) determina una fibrosi dello sfintere interno "collo" vescicale che tende (come tutte le cicatrici ) a stringersi impedendo il naturale rilasciamento che deve avvenire in concomitanza con la minzione
Non abbia fretta e veda come procedono gli eventi
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org