Utente 192XXX
Causa IPB sono stato operato con tecnica HOLEP. Dal mio punto di vista, come paziente, intervento perfetto: il giorno dopo, tolto il catetere, urinavo bene senza significativi disturbi/dolori nè perdite. Dopo due mesi ho cominciato ad avvertire una progressiva riduzione del flusso, un getto a volte diffuso e a volte bifido, un aumento del gocciolamento post minzionale. Dopo tre mesi la uroflussometria riporta un tracciato caratterizzato da riduzione dei valori di flusso massimo (12,3 ml/s) e medio (7,4 ml/s), allungamento del tempo minzionale (75 s) e RPM = 80 cc. In pratica un tracciato simile al mio quadro prima dell'intervento. Sono ancora ostruito e devo ripetere HOLEP? oppure esistono altre cure o azioni?
grazie
Luigi

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Da quanto ci riferisce, il sospetto più verosimile è che si sia creato un restringimento dell'uretra (stenosi), fatto possibile dopo tutti gli interventi endoscopici. La situazione merita ovviamente di essere rivalutata radiologicamente o direttamente per via endoscopica. Il suo urologo la saprà consigliare.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 192XXX

Grazie per la risposta. la mia ignoranza mi porta a chiedere su che base ipotizza un stenosi uretrale vs una sclerosi del collo vescicale?

In entrambi i casi l'esame dirimente è una uretrocistoscopia?
Ci sono rischi/difficoltà?

La ringrazio.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
I tempi di insorgenza di una sclerosi secondaria del collo vescicale (evento raro ma non impossibile) sarebbero ragionevolmente molto più lunghi. Una stenosi post-chirurgica dell'uretra può invece comparire più velocemente. L'esame assolutamente dirimente è l'uretro-cistoscopia. Se l'esame viene eseguito in anestesia, una eventuale stenosi dell'uretra potrebbe anche essere risolta contestualmente.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 192XXX

Buonasera dottore,
Ho fatto l'uretrocistoscopia che ha confermato una sclerosi del collo vescicale. Uretra indenne.
Quindi dovrò effettuare un incisione a stella di Mercedes mi hanno detto. Mi sa dire bene in cosa consiste?
Grazie.

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Il collo vesicale ristretto e poco elastico viene inciso longitudinalmente fino allo strato profondo. Quando si ritiene necessario eseguire tre incisioni, queste vengono eseguite appunto "a stella" come il simbolo delle automobili Mercedes.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing