Utente 362XXX
Buongiorno Le scrivo per mio nonno di 82 anni
Dopo aver notato del sangue nelle urine o comunque delle urine color rosso il medico gli ha consigliato la raccolts delle urine per tre giorni
L esito e stato il seguente
Leucociti 7.8 riferimenti 4.0_10.8
Eritrociti 4.64 rifer 4.7-6.1
Emoglobina 13.7 ,rifer.14.0-18.0
Ematrocito 41.9 rifer.42.0-52.0
Vol corp. Medio 90 rifer80-96
Contenuto glib medio 29.5 rifer.27-33
Conc globiare medis 32.7 rifer 32-37
Rdw cv 14.7 rifer 11.5-14.5
Rdw sd 48.4 rifer 35.0-56.0
Granulociti neutrofili 59.4 rifer 40-65
Granulociti eosinofili 1.4 rifer.0-5
Granulociti basofili 0.3 rif. 0-1
Linfociti 25.9 rifer.20-45
Monociti 13.1 ,rifer. 0-10
Granulociti neutrofili 4.61 rifer2.00-7.00
Granulociti eosofili 0.11 rifer0.002-0.50
Granulociti basofili 0.02-rifer0.00-0.10
Linfociti 2.01 rifer 0.80-4.00
Monociti 1.02 rifer 0.12-0.80
Piastrine 325 rifer 140-400
Mpv 10.2
Pdv 11.3
Pct 0.330
Pt inr 0.96 rifer 0.80-1.25
Ptt attivato 28.0 rifer 22.8-35.4
Ratio 0.95 rifer 0.80-1.24
Urine
Colore giallo
Aspetto limpido
Ph inferiore uguale 5.0rifer 5.0-7.5
Glucosio assente rif assente
Proteine 100.0 rifer assenti
Emoglobina superiore 200 rifer assente
Corpu chetonici assenti rifer assenti
Bilirubina assente rifer assente
Urobilinogeno 0.2 rifer0.0-2.1
Nitriti assenti rifer assenti
Leocociti 125 rifer assenti
Pesi specifico 1.008 rifer 1.005-1.035
Superiore a 30 emazie
10-20 leucociti per campo
Esame ricontrollato
Urinocoltura positiva
Carica batterica 10 4 colonie ml
Identuficazione antibiogramma
Enterococcus faecalis gruppo d
PSA 1.220 rifer 000-4.000

Diagnosi
ABC Cellularita infiammatoria e numerose cellule uroteliali isolate e im micropapille con atipie nucleari fortemente sospette per malignita
Si consigliano ulteriori accertamenti
Sono molto molto preoccupata
In base a questo esame si tratta di tumore senza ombra di dubbio?
Dove potrebbe essere localizzato?
La ringrazio per le informazioni che potra darmi
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Izzo

28% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
MASSA LUBRENSE (NA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Cara utente,
dovrebbe eseguire un ecografia apparato urinario e eventuali accertamenti, se indicati (cistoscopia).
Intanto, da quanto riporta, l'esame dell'urine è indicativo di infezione delle vie urinarie.
La citologia non da certezze, tuttavia descrive cellule atipiche.
Cordialità
Dr. Alessandro Izzo
www.studiomedicoizzo.it
dott.alessandro.izzo@gmail.com

[#2] dopo  
Utente 362XXX

Grazie infinite

[#3] dopo  
Utente 362XXX

Buongiorno Dottore
oggi a mio nonno hanno fatto la tac l'esito è stato il seguente
TC ADDOME COMPLETO SENZA E CON CONTRASTO
QD MACROEMATURIA CON CTM POSITIVO
Vescica discretamente distesa, con presenza di estesa lesione di aggettante nel lume della parete laterale - posteriore dx, a larga base d'impianto (6cm) e con spessore di circa 2 cm, di aspetto solido produttivo primitivo
la lesione è posta in adiacenza al meato ureterale dx.
in corrispondenza della parete posteriore paramediana sn, in sede declive, è presente altra formazione aggettante di 3x1 cm, come per possibile altra lesione produttiva o coagulo.
il fegato è di volume normale a margini regolari ed struttura omogenea, non si evidenziano lesioni focali
vena porta di calibro normale, pervia.
vie biliari intra d extra epatiche non sono dilatate.
in pancreas è di normale volume e morfoligia
il dotto pancreatico non è dilatato
la milza è di normale dimensioni, morfoligia e struttura.
i reni sono in sede, con volume regolare e spessore parenchimale modestamente assotigliato.
cisti corticali bilaterali.
non si evidenziano formazioni litiasiche
non si osservano immagini di dilatazione delle vie escretrici.
armonico minimo bilaterale ingrandimento dei surreni.
l'aorta addominale è di calibro e decorso regolare.
non si apprezzano tumefazioni linfonoidali para-aorto-cavali, ne lungo gli assi iliaci.
la vescica è ben distesa, con pareti regolari, senza lesioni aggettanti nel lume.
non è presente versamento libero in pelvi.
laparocele mediano mesogastrico con interruzione della parete addominale di circa 2 cm
si segnala discreto versamento pericardico (2cm)
ci hanno parlato di un grosso tumore alla vescica di 6 cm
ma l 'altra formazione di 3x1 cm che cos'è un altro tumore di cui non avevamo capito?
Potrei gentilmente sapere Lei come si comporterebbe in questa situazione
La ringrazio di cuore per tutte le informazioni che potrà darmi e per la cortesia
Cordiali saluti

[#4] dopo  
Dr. Alessandro Izzo

28% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
MASSA LUBRENSE (NA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Cara utente,
la lesione di 6 cm viene descritto come tumore vescicale.
L'altra lesione più piccola potrebbe essere un coagulo legato alla persistente ematuria (sangue nelle urine).
Il primo passo è un indagine endoscopia che si chiama resezione endoscopica della vescica (TURB). Si tratta di un intervento chirurgico con finalità diagnostiche e stadianti.
Il tutto va discusso de visu con l'urologo di riferimento.
Cordialità
Dr. Alessandro Izzo
www.studiomedicoizzo.it
dott.alessandro.izzo@gmail.com

[#5] dopo  
Utente 362XXX

Grazie per la velocissima risposta
Spero si possa fare ancora qualcosa e sopra ogni cosa che mio nonno non soffra
Mi permetto di tenerla informata
Grazie ancora e cordiali saluti

[#6] dopo  
Utente 362XXX

Buonsera dottore
Le riporto l'esito della scintigrafia total body di mio nonno
l'esame è stato acquisito con scansioni total body in proiezione anteriore e posteriore dopo oltre 2 ore dalla
somministrazione del tracciante.
le immagini scintigrafiche evidenziano la presenza iperfissazione del tracciante a livello delle spalle, delle articolazioni sterno davicolari, del polso di sinistra e delle
articolazioni tibio tarsiche
asimmetrica distribuzione del tracciante a livello delle creste iliache,con prevalenza a destra, e accentuazione della fissazione a livello delle artilazioni condro sternali
tutti i reperti descritti appaiono in prima ipotesi di significato flogistico degenerativo e o aspecifico
si rammenta la possibile bassa sensibilità della metodica se lesioni puramente litiche.
cosa nepensa.
spero non si tratti di metastasi
La ringrazio di cuore per tutte le informazioni che potrà darmi e le porgo i miei migliori saluti.

[#7] dopo  
Dr. Alessandro Izzo

28% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
MASSA LUBRENSE (NA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Caro utente,
la scintigrafia depone in favore di lesioni degenerative e/o infiammatorie, quindi di natura non oncologica.
Tuttavia, il collega sottolinea la scarsa sensibilità della metodica per alcuni tipi di lesioni. In sostanza il bicchiere va visto mezzo pieno e non mezzo vuoto.
Cordialità
Dr. Alessandro Izzo
www.studiomedicoizzo.it
dott.alessandro.izzo@gmail.com

[#8] dopo  
Utente 362XXX

Grazie per la velocissima risposta
Ma che altro tipo di lesioni potrebbe non aver visto la scintigrafia?
Cordiali saluti

[#9] dopo  
Dr. Alessandro Izzo

28% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
MASSA LUBRENSE (NA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Potrebbero essere con tutta probabilità delle lesioni di natura infiammatoria. Sarà poi lo specialista, a valutare nel suo insieme la situazione e a darla la giusta indicazione.
Dr. Alessandro Izzo
www.studiomedicoizzo.it
dott.alessandro.izzo@gmail.com

[#10] dopo  
Utente 362XXX

Grazie infinite e cordiali saluti