Utente 402XXX
Buongiorno, a causa di una microematuria persistente (0,1 mg/dl di emoglobina e 54 eritrociti) ho effettuato una ecografia dell'apparato urinario, che non ha evidenziato alcunché, se non una Ipertrofia Prostatica Benigna, peraltro già nota da tempo. L'ecografista, tuttavia, mi ha consigliato di effettuare un esame citologico delle urine per escludere la presenza di neoplasie piatte vescicali, che non possono essere osservate ecograficamente.
Poichè, leggendo su internet, ho visto che una delle forme piatte più temibili è proprio il Carcinoma in Situ, mi chiedevo: è questa l'unica forma di tumore piatto della vescica? Oppure ve ne sono altre?
Grazie della vostra attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
se esiste una microematuria asintomatica bisogna assolutamente cercarne le cause.Un esame ecografico ed un esame citologico urinario ci fanno capire che non vi e' nulla di grossolano ma non sono una sicurezza, l'esame ecografico per esempio puo non evidenziare piccoli papillomi e l'es cit urinario e' sicuro solo se positivo di fatti , i falsi negativi sono molto frequenti.
Continuerei gli accertamenti con es endoscopico vescicale specie se la micrometauria non fosse presente negli anni precedenti.
Cordialmente
Dott.Roberto Mallus

[#2] dopo  
Utente 402XXX

La ringrazio della risposta.
Per la verità, sono andato a vedere gli esami delle urine precedenti e la microematuria era presente sia tre anni fa (0,03 di emoglobinuria e 50 di eritrociti) che un anno fa (0,1 di emoglobinuria e 54 di eritrociti).
Questa persistenza così lunga, al di là della opportunità di effettuare gli esami da Lei citati, è un dato positivo o negativo? In tre anni, fosse stato qualcosa di serio, non sarebbe diventato almeno sintomatico?
Grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Sicuramente positivo potrebbe essere dovuta da una precedente glomerulonefrite parcellare ma va cmq dimostrato escludendo altre patologie serie.
Dott.Roberto Mallus

[#4] dopo  
Utente 402XXX

Potrebbe, per caso, anche essere dovuta a una ipertrofia prostatica benigna (40*50*43 mm, con piccoli spot calcifici intraghiandolari) o a una colica renale avuta due anni fa?
Grazie ancora.