Utente 477XXX
Durante un rapporto ho subito una compressione del pene tale da aver provocato uno "scrocchio" alla base dell'asta sopra i testicoli, la sensazione è stata quella di una piccola esplosione.
Quindi da ormai una settimana sento la zona tesa e indolenzita, con moderazione ho avuto altri rapporti che non hanno dato particolari peggioramenti, la cosa è più o meno stabile.
Non presento ematomi, versamenti visibili o rigonfiamenti, ma sento i vasi nella zona di interesse più sporgenti rispetto al resto.
Sto prendendo un antinfiammatorio da 2 giorni, Piroxicam 20mg una al giorno per altri 3-4 giorni.
Che tipo di lesione può avvenire solitamente con questo tipo di sollecitazioni?
Quanto ancora è consigliato aspettare prima di fare una visita Urologica?
Quale tipo di visita è consigliata o quali esami?

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Molto probabilmente si è trattato di un semplice stiramento, poiché una vera frattura dei corpi cavernosi avrebbe dato evidenti segni sè (tumefazione, ecchimosi, ecc.) e senz'altro avrebbe sostanzialmente reso impossibili ulteriori rapporti. La situazione dovrebbe andare a stabilizzarsi entro qualche giorno. Una valutazione urioogica diretta sarebbe comunue opportuna.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 477XXX

Grazie per la disponibilità, è stato molto chiaro, provvederò a fare una visita.
Se possibile vorrei un ulteriore chiarimento, siccome sono uno studente del settore.
E` possibile sviluppare un aneurisma nel modo che ho descritto?
Non intendo la sua rottura, ma la sua formazione.
Ovvero che per il picco di pressione si sia deformato qualche vaso in modo più o meno irreversibile.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Teoricamente possibile, praticamente assai poco probabile.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
MODENA (MO)
LUGO (RA)
BOLOGNA (BO)
PARMA (PR)
VERONA (VR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Concordo nel ritenere un aneurisma non verosimile. Teoricamente potrebbe essersi trattato di uno stiramento-lacerazione del legamento sospensore del pene. tale visita urologica o andrologica.
Dott. Edoardo Pescatori
Specialista in Urologia - Andrologo
www.andrologiapescatori.it

[#5] dopo  
Utente 477XXX

Purtroppo ancora non ho avuto modo di farmi visitare, ma la situazione sta migliorando, soprattutto se riesco a stare a riposo.
Eventualmente per questi tipi di lesioni sono previsti trattamenti urgenti?
Perché se lo ritenete necessario posso andare al pronto soccorso.

[#6] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
A distanza di molti giorni, ovviamente non si può più parlare di una situazione urgente, anche perché l'evoluzione pare essere stata favorevole, con d'altronde facilmente prevedibile.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing