Utente 473XXX
Ringrazio anticipatamente chi vuole darmi una mano in merito...
È da un paio di mesi che avverto un bruciore al meato uretrale dopo avere urinato. Ho effettuato urinocoltura urine spermiocultura tutto con esito negativo. Sono stato 3/4 volte dall’urologo che ha trovato tramite ecografia una leggera infiammazione tra prostata e vescica molto lieve è prescritto Compresse Killox per un mese. La situazione non é costante ci sono moment della giornata in cui non avverto nessuno fastidio altri tipo la sera questo senzo di bruciore mi accompagna continuo...
In più sempre l’urologo mi ha detto che la testa dell’epididimo un pó infiammata ma che non é un problema in quanto soggetto a questo problema causa genetica che non bisogno prendere farmaci specifici ma già da tempo avverto con le mani questa infiammazione
Sono davvero desolato sono stato operato in passato di varicocele.
IL dottore sembra abbastanza preparato e ogni volta effettua ecografia. Ma come mai questo bruciore e questa infiammazione non passano può essere legata a questa lieve infezione vescica o a infiammazione epididimo questo bruciore..? Sono davvero desolato ammetto che sto attraversando un periodo di forte stress ringrazio chiunque voglia aiutarmi senza sentenziare sono stato più volte da uno specialista vorrei solo risolvere il problema grazie ps sono ormai mesi che mi reco dalle specialista senza risolvere

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

ripetute nei tempi corretti le valutazioni colturali?

Cosa dice esattamente il suo urologo di fiducia?

Detto questo, si ricordi comunque che sempre la visita medica in diretta rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare un’indicazione terapeutica e prognostica corretta e che i consigli forniti via internet vanno sempre intesi come meri suggerimenti di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 473XXX

Intanto la ringrazio per la risposta.
Il mio urologo mi dice che questa infiammazione non é batterica anche perché se così fosse stato sarebbero stati sintomi differenti e molto sofferenti.
Niente che devo seguire la terapia con questo integratore... E che c’è questa lieve infiammazione della vescica. Ma io non vedo miglioramenti e continuò ad avvertire questo bruciore fastidioso. Cosa dovrei fare sono davvero infastidito mi farebbe piacere sentire più pareri e magari qualche consiglio grazie

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, allora le ricordo che, quando sono presenti queste "problematiche urologiche”, possono essere utili alcune indicazioni anche di tipo dietetico-comportamentale:

1)vita sessuale regolare, non lunghi periodi di astinenza;

2)limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca, formaggi stagionati, ecc;

3)lo stesso vale per le bevande come il caffé, il tè,le bibite gassate od alcoliche;

4)altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 2–3 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto;

5)combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica;

6)se si fuma, spegnere la sigaretta perchè la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica;

7)infine ultimo consiglio, ma non meno importante, quello di ascoltare sempre attentamente il proprio medico di famiglia e lo specialista urologo che la stanno seguendo.
Si ricordi comunque che sempre la visita medica rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare un’indicazione terapeutica corretta e che i consigli forniti via internet vanno sempre intesi come meri suggerimenti di comportamento.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com