Utente 757XXX
Egr. Dr. Utente 75703. Per problemi urologici sin dall’età di 17 anni di n.n.d. in precedenti post ho evidenziato preoccupazione per una ecografia transrettale del 24/4/2014: forma ellissoidale, contorno regolare, presenza di calcificazioni lobo sx e nodulo ipoecogeno lobo dx adenoma centrale. Vescichette seminali notevolmente dilatate) e per un andamento ballerino del PSA dal 2008 febbraio 2008=1.70(val. di rif. 0-4)
febbraio 2009=2.48(val. di rif. <3)
-maggio 2009= 3.09 (val. di rif. <3) – Rapporto= 0.25 (val. di rif. <19)
eseguita biopsia prostatica per k ( negativa)
-agosto 2009= 2.34(val. di rif.<3) abbassato senza cura antibiotica
-gennaio 2010=2.34(val. di rif. <3) ) – Rapporto= 0.3 (val. di rif. <19)
-maggio 2011=7.54(val. di rif. <3)- Rapporto 0.31 (val di rif. <19)
-giugno 2011=2.27(val. di rif.<3) - Rapporto 0.34 (val di rif. <19)
abbassato dopo cura antibiotica
-novembre 2011=2.62(val. di rif.<3)
-luglio 2012=3.74(val. di rif. 0-4)
-aprile 2013=5.46(val. di rif. 0-4)- Rapporto 0.17 (val di rif. <17)
-giugno 2013=2.80 (val. di rif. <3) )- Rapporto 0.23 (val di rif. <19)
abbassato dopo cura antibiotica
-aprile 2014= 3.7 (val. di rif. 0-4) Rapporto 0.14 (val di rif. <15)
-maggio 2015 =2.37 (val. di rif. <3) - Rapporto 0.67 (val di rif. <19)
Aprile 2017 eseguito TUR-P(prima dell’intervento PSA = 4.88). Esame istologio negativo.
Luglio 2017 rioperato per sopraggiunta sclerosi loggia prostatica( PSA prima dell’intervento 1.26. Esame istologico negativo.
L’urologo che ha eseguito l’ecografia sopra esposta non ha rilevato niente di preoccupante, anche se nel post del 2014, dove evidenziavo preoccupazione, mi era stato consigliato una risonanza del basso addome che poi per diverse ragioni non ho più eseguito.
Vorrei chiedere se: 1) considerando che il PSA dopo il primo intervento a distanza di 4 mesi si è abbassato a 1.26. NB ( dal 2008 fino al primo intervento i valori erano ben altro, come si evince dai valori sopraesposti), può essere un elemento positivo per escludere una patologia più importante?
2) è il caso tenendo presente la risposta dell’ecografia sopraesposta e l’abbassamento del PSA dopo TUR-P, riprendere in considerazione la RMN del basso addome.
Cordialmente.

[#1] dopo  
Dr. Eduard Bercovich

20% attività
0% attualità
0% socialità
BOLOGNA (BO)
MILANO (MI)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
La storia clinica depone perr un paziente con episodi di flogosi prostatica ( v.inizio in età giovanile,presenza di calcificazioni prostatiche esito verosimile di infiammazione).
I valori del PSA si sono mantenuti nella norma o poco più alti.
Il rapporto libero/totale si è mantenuto nella norma e come si poteva ipotizzare l'esame istologico ha escluso la presenza di malignità.
Va ricordato che il PSA non fa diagnosi di carcinoma prostatico ma valori ripetuti più alti della norma con rapporto libero/totale patologico possono fare indicare l'esecuzione di biopsia.,
Indubbiamente l'abbassamento del PSA è un fatto positivo ma non esime da ripeterne il dosaggio ogni 6-8 medsi.
La RM potrebbe avere un significato nel caso che il PSA tornasse ad aumentare in maniera stabile. Tuttavia va sottolineato che l'unico esame ad oggi che fa diagnosi di certezza di carcinoma prostatica è la biopsia
Dr. eduard bercovich