Utente 213XXX
Buongiorno,
vi scrivo per un dubbio. Sono un uomo di 38 anni e all'età di 4 anni sono stato operato di Ureterocistoneostomia (secondo cohen) per una stenosi ureterale bilaterale.

L'operazione è andata bene, e negli anni ho effettuato moltissimi controlli (ecografie, scintigrafie,etc..)tutte con esito positivo.
Dalle ecografie e dalle scintigrafie però è sempre emersa una modica (o modesta) dilatazione o pielectasia del bacinetto renale che negli anni è sempre emersa. Nell'ultima ecografia dell'anno scorso era presente solo a sinistra e il medico ha scritto: modica pielectasia del bacinetto renale a sinistra (diametro max 25mm) come da stenosi (operato da bambino).

La domanda è: questa dilatazione può essere normale e collegata ancora alla stenosi che avevo da bambino (che era congenita)?Mi durerà tutta la vita? potrebbe causarmi dei problemi nel tempo?
grazie molte,
Daniele.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
E' più probabile che il reimpianto in età pediatrica sia stato eseguito per reflusso, piuttosto che per stenosi. A parte questa osservazione, se dopo oltre 30 anni la situazione è quella che ci riferisce diremmo che non vi sono elementi per pensare che debba per forza peggiorare in futuro. Tenga conto che l'ecografia è un'indagine semplice ma non eccessivamente precisa e paracchio dipendente da chi la esegue e dall'apparecchiatura utilizzata. Pertanto non si formalizzi su piccole discrepanze di misurazione da un controllo all'altro.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 213XXX

buongiorno Dottore,
si corretto reflusso. Diciamo che quello che mi interessava e che in realtà non avevo mai considerato bene, è che la dilatazione è sempre stata presente in tutti i controlli fatti negli anni e al di la dei millimetri, volevo capire se questo fenomeno era "normale" dopo un intervento di questo tipo...
grazie mille.
Daniele.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Diremmo proprio che una lieve dilatazione sia compatibile con la sua storia clinica. Significativo il fatto che la minima dilatazione sia rimasta costante nel tempo, la perizia di chi l'ha operata molti anni fa ed un po' di fortuna hanno fatto la loro parte.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing