Utente 104XXX
Salve,ho 26 anni ed in seguito a controlli di routine e urologici poi mi ha diagnosticato una idroureteronefrosi di I grado monolaterale,tuttavia asintomatica. L'urologo mi ha consigliato di effettuare URO-TAC per capire le origini del dilatamento renale(se congenite o causa di ostruzione). Io sono contrario alle radiazioni ionizzanti quando se ne può fare a meno e vorrei evitare(almeno per il momento). Vista anche la concentrazione di radiazioni che si assorbe quando si va ad indagare l'addome.(inoltre essendo soggetto allergico(non allo iodio o a farmaci) dovrei anche eseguire tutta la profilassi a scopo preventivo.
Potrei tenendo ecograficamente sotto controllo la situazione renale posticipare la tac?
Rischio qualcosa a livello renale con idroureteronefrosi di I grado?

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Izzo

28% attività
12% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
MASSA LUBRENSE (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2016
Caro utente,
innanzitutto si dovrebbero valutare gli indici di funzione renale. In assenza di sintomatologia specifica, può discuterne con lo specialista. La uroTC resta comunque l'esame migliore per lo studio delle vie escretrici.
Cordialità
Dr. Alessandro Izzo
www.studiomedicoizzo.it
dott.alessandro.izzo@gmail.com

[#2] dopo  
Utente 104XXX

Per indici di funzione renale intende? Creatininemia?
Indici ematici?
Nella visita ho effettuato uroflussimetria risultata nella norma.

[#3] dopo  
Utente 104XXX

In alcuni esami di preparazione alla tqc successivi alla visita urologica la creatinina risulta a 0.75.