Utente 371XXX
Salve a tutti, sono in procinto, alle soglie dei 28 anni di eseguire una circoncisione per una fimosi serrata. È un problema che possiedo da anni ma che un po' per vergogna,un po' per paura e un po' perchè non ho riscontrato grossi problemi durante la mia vita sessuale, ho sempre rimandato. Mi sono però deciso di intervenire ambulatorialmente, con un intervento chirurgico, leggo su internet, parecchi commenti più o meno "preoccupanti", sebbene questo intervento sia "di routine" . Potreste dirmi a quali inconvenienti potrei andare incontro? È meglio optare per un intervento con chirurgia laser, o la differenza è solo nel fattore estetico?

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

se fimosi serrata corretta è l'indicazione chirurgica per la sua correzione; se utilizzare poi il laser o meno questo è un problema tecnico secondario da discutere in diretta sempre con il suo urologo od andrologo di riferimento.

Su alcuni aspetti particolari di questa strategia chirurgica la invito alla lettura di queste news:

https://www.medicitalia.it/news/andrologia/3260-circoncisione-sesso-sicuro.html

https://www.medicitalia.it/news/andrologia/4749-circoncisione-vaccinazione.html

https://www.medicitalia.it/blog/urologia/614-circoncisione-pratica-chirurgica-usata-antico-egitto.html

Senta ora il suo andrologo di riferimento e si ricordi comunque che sempre la visita medica in diretta rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare un’indicazione corretta e che i consigli forniti via internet vanno sempre intesi come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 371XXX

Ringrazio per la risposta. Ho effettuato una visita specialistica urologica e settimana prossima effettuerò l'operazione all'ospedale Galliera di Genova. Sono tuttavia preoccupato del decorso post-operatorio. La mia sarà una circoncisione parziale per una fimosi serrattissima.. sarà difficoltoso urinare? Sarà difficoltoso disinfettare o pulire la ferita o anche semplicemente curare l'igiene intima?

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Tranquillo; niente di tutto ciò se seguirà attentamente tutte le indicazioni che riceverà dal suo chirurgo urologo.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 371XXX

Finalmente l'altroieri ho eseguito la circoncisione totale,al momento sono al secondo giorno post-operatorio, facendo la prima medicazione in ambulatorio e la seconda quotidiana a casa.. non sento particolare dolore o prurito e credo di aver disinfettato con betadine e crema Peonil sulla zona dei punti di sutura e pulito in modo corretto. Ho solo un leggero dolore durante la notte a causa delle erezioni notturne, questa notte per esempio mi sono svegliato due volte a causa del fastidio (sopportabile) ma credo sia normale. E' sufficiente medicare la ferita solo due volte al giorno o sarebbe necessario una terza volta? Durante la minzione non ho particolari problemi, mi preoccupo però di asciugare il glande dopo la minzione, con una garza sterile (tamponando leggermente) evitando di utilizzare la carta igienica.. è una pratica che posso evitare o è corretto ?

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Pratica corretta, continui a seguire attentamente tutte le indicazioni post-chirurgiche ricevute.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 371XXX

Nella visita di ieri il mio urologo ha detto che posso proseguire a casa ,tranquillamente facendo 2 volte al giorno la medicazione, mettendo la crema peonil sulla zona dei punti di sutura e ovviamente fascuare il pene con la garza. Mi fido del dottore ma subito dopo 2 giorni è corretto interrompere con il betadine?

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Segua le indicazioni ricevute!
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#8] dopo  
Utente 371XXX

Sabato andrò a fare un controllo dall'andrologo che mi ha operato, mi pare che la guarigione stia proseguendo bene, chiedo soltanto una cosa.. è normale qualche goccia di sangue al giorno (veramente poche) dove prima era situato il frenulo ?

[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Può succedere ma bene sempre sentire, come già stabilito, il suo andrologo di riferimento.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#10] dopo  
Utente 371XXX

Buongiorno.. i punti stanno lentamente cadendo.. uno ad uno, sono passati 15 giorni dall'intervento e settimana prossima andrò a farmi controllare dal mio urologo. Mi preoccupa solamente alla base del pene, sotto al frenulo questo arrossamento, il dottore mi ha detto che è una normale lacerazione della pelle, dovuta alle erezioni notturne, la zona bianca.. è coperta da fibrina? Si sta riformando carne.. ? Il Dott. mi ha detto di disinfettarla quando posso con della tintura di iodio, secondo voi è giusto disinfettarla una volta ogni tanto e lasciarla stare o disinfettarla sovente durante il giorno ?
Ps. i puntini bianchi, sono residui della crema peonil, indurita...

allego qua il link con la foto della zona indicata dal mio post


https://imageshack.com/i/pnsWezgmj

[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Continui a seguire le indicazioni datele dal suo specialista di riferimento.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com