Utente 415XXX
Salve,

Ho 19 anni e ho sempre avuto dei dubbi sulla fimosi non serrata. Da flaccido non ho nessun problema a scoprire completamente il glande, non mi provoca dolore né altro. Da semi eretto anche, nessun problema, ma ad erezione completa arriva solo a metà.

Questa situazione personalmente non mi ha mai dato problemi, anche perché sono gay e non mi piace il sesso anale (che ho sempre svolto con il preservativo senza particolari dolori), quindi l'unico momento in cui ho un leggere fastidio è se durante il sesso orale si va a toccare troppo il glande, che è sensibile.

Qualche anno fa (due circa) sono andato dal mio medico di base a chiedere cosa fosse necessario fare. Lei mi ha prescritto una visita con suo marito, che però non è un urologo ma un pediatra... suo marito mi ha visitato e mi ha detto che non avevo la fimosi, dato che il pene si scappellava completamente senza problemi. Però non ha fatto alcuna verifica da eretto (né so come funzioni questo esame in pratica).

Ora non so cosa fare... cioè, personalmente, a me non dà alcun fastidio, sono soddisfatto della mia vita sessuale e non mi ha mai dato impedimenti, ma non so se ci possono essere anche complicanze mediche oltre che di esperienza personale... ho già cambiato medico due mesi fa perché quel medico che avevo ogni volta che andavo lì mi diceva che non avevo niente e non mi prescriveva mai esami, e poi andando al pronto soccorso ho scoperto di avere lo stomaco decisamente infiammato, e altri avvenimenti simili. Però non ho mai visitato il nuovo medico. Dovrei chiedere a lui un esame dall'urologo?

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

sicuramente sì: "deve chiedere a lui una visita con il suo andrologo od urologo di riferimento"

Detto questo, come spesso ripeto da questo sito e vista la sua giovane età, approfitti di questo "disturbo" e di queste "non sicurezze", per conoscere finalmente il suo andrologo od urologo di fiducia.

Impari dalle donne che la circondano che sicuramente, alla sua età, già conoscono il loro o la loro ginecologa.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com