Utente 433XXX
salve ho 34 anni e da 2 giorni mi sono accorto che nel mio sperma ci sono delle macchie tipo di sporco nella prima parte della ieaculazione e per il resto lo sperma sembra come al solito. Non ho dolore. un anno fa m sono sottoposto a visita urologica e nulla da rilevare. la scorsa estate ho fatto delle analisi delle urine e tutto nella norma

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

visto il suo sintomo isolato, in vero un pò confuso, bene ora sentire o risentire in diretta il suo andrologo di fiducia.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 433XXX

grazie dottore ad oggi terzo giorno ce la presenza di queste macchie /filamentose scure sopratutto nelle prime gocce di sperma. il mio medico m ha prescritto analisi dello sperma.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, segua ora l'indicazione ricevuta e poi, appena possibile, sentire in diretta anche un esperto andrologo.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 433XXX

a parte tutto cosa potrebbe essere?

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Da questa postazione, senza una valutazione clinica diretta, come già dettole, difficile farle una corretta e precisa diagnosi.

Le si ripete di sentire ora in diretta anche un esperto e reale andrologo.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com