Utente 495XXX
Salve, ho 32 anni e da 2 settimane sento bisogno di urinare molto spesso (in genere ogni ora circa, poi ci sono momenti peggiori e migliori). Altri sintomi che ho sono una leggera sensazione di bruciore sulla punta del glande ed un gluteo indolenzito. Dolori non ne ho, né durante la minzione né durante l'eiaculazione.
Sabato ho fatto le analisi delle urine come prescritto dal dermatologo, ma saranno pronte soltanto venerdì. Questo significa che almeno per un'altra settimana dovrò convivere con il problema, rischiando inoltre che peggiori.

Un infermiere mi ha consigliato di partire subito con 5-6 giorni di Ciproxin 500, evitando l'attesa dei risultati e l'eventuale successiva visita da un urologo. Mi rendo conto che non sia saggio prendere un antibiotico in questo modo, senza prescrizione. Soltanto che non ne posso più di andare al lavoro con questo problema. Può avere senso la soluzione suggeritami?

Inoltre chiedo se può esistere una correlazione con l'attività che si svolge in palestra, dato che tutto è iniziato subito dopo una cervicale e uno sforzo eccessivo svolto sulle gambe e glutei.

[#1] dopo  
Dr. Andrea Militello

48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
VITERBO (VT)
RIETI (RI)
CARSOLI (AQ)
NEPI (VT)
AVEZZANO (AQ)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Salve
La risposta è difficile perché da un punto di vista strettamente professionale il giusto consiglio sarebbe quello di attendere l’esito degli esami ed iniziare poi eventualmente un’appropriata cura
dall’altra c’è una risposta pratica spesso ad esempio i medici di famiglia a sospetto di piccoli cistite prostatiti prescrivono l’uso di fluorchinolonici che talvolta trovano la soluzione al problema
non metterei strettamente in relazione alle problematiche ortopediche muscolari
personalmente preferirei un approccio più morbido con l’uso di eventuali integratori che hanno un’azione di tipo bonificante nei confronti delle vie urinarie, nel frattempo bere almeno 2 l di acqua al giorno per diluire comunque le urine
Dr. Andrea Militello.

Specialista in UROLOGIA ANDROLOGIA.

[#2] dopo  
Utente 495XXX

grazie per la risposta. Integratori di che tipo? E questi integratori li potrei prendere nel frattempo, o anche quelli è opportuno siano prescritti da uno specialista?

Il problema è che sono davvero al limite della sopportazione, lenisco l'acciaccio con oki/aspirina ma il giorno dopo si ripresenta uguale.

Ad essere onesto avevo anche già acquistato la Ciprofloxacina. Quello che mi ha fermato dall'utilizzarla è che l'infermiere mi ha consigliato una compressa da 500 al giorno per 5-6 giorni, mentre leggo online che spesso la posologia è di una compressa da 500 ogni 12 ore, protratta anche per 2 settimane.
Questo mi ha fatto temere che seguendo le dosi consigliatemi rischiavo di distruggermi con un antibiotico senza comunque debellare il problema