Utente 386XXX
Buonasera Dottori,

sono una ragazzo di 38 anni.
Da circa 10 giorni il mio sperma ha assunto una colorazione tendente al marroncino ed in uno o due casi ho notato dei piccoli coaguli quasi neri (credo sangue coagulato).
Dal primo episodio non mi sembra sia cambiato a livello di colorazione, credo, e le eiaculazioni da allora sono state 4 o 5.
E' la prima volta che mi accade, mai avuti casi in passato ed è arrivato in maniera del tutto improvvisa.
Non ho dolore durante l'eiaculazione o dopo di essa, urino senza fastidi e regolarmente (il getto è normale e non a goccioline o debole).

Piccolo appunto: dal 19/04 sto facendo una cura per Flebite alla safena con CLEXANE 6000, inizialmente data l'importanza di questa ho fatto iniezioni 2 volte al giorno per 10 giorni (quasi fine mese), e successivamente sto proseguendo con 1 iniezione al giorno fino al prossimo controllo 17/05.

Nel frattempo mi sono consultato con il medico di base, che mi ha detto di stare tranquillo, e mi ha segnato spermiocultura e spermiogramma che andrò a fare martedi 22/05.

Dati alla mano credo mi rivolgerò successivamente al mio urologo di fiducia per un consulto.

Una terapia anticoagulante come quella che ho fatto, può dar sfocio ad episodi come questo?

Grazie per la Vs. disponibilità
Un saluto

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

le confermo che "una terapia anticoagulante, come quella che ha fatto, può dar sfocio ad episodi come questo...".

Detto questo, se desidera avere più informazioni dettagliate su questo particolare problema andro-urologico, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/975-emospermia-sangue-liquido-seminale.html

Si ricordi comunque poi che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 386XXX

La ringrazio per la Sua risposta Dottore, esami alla mano aggiornerò il consulto.
Ho letto la pagina consigliata, e se anche lei può rassicurarmi, ciò mi da conforto.

Una domanda... Per quanto riguarda i rapporti ci sono controindicazioni o posso stare tranquillo per la mia compagna?

Grazie

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se emospermia, senza altri sintomi, "può stare tranquillo".
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 386XXX

Buonasera Dottori, ho appena preso i risultati di spermiogramma e spermiocultura e mi hanno consegnato anche un antibiogramma.

- Alcune colonie di Staphylococcys haemolyticus.
- Assenza sviluppo flora micotica

VOLUME 1.6# LEGGERMENTE ROSATO# PH 9.0# VISCOSITÀ NORMALE# LEUCOCITI 8.0# BATTERI - - - # ERITROCITI ++ - # CONCENTRAZIONE 91# TOT. PER EIACULATO 147# MOTILITÀ PROGRESSIVA 54# MOTILITÀ TOT. 71# FORME NORMALI >4# ANOMALIE TESTA ++-# CODA +--# AMORFE +--# ZONE DI AGGLUTINAZIONE +--# CRISTALLI PROSTATICI +--

Conclusioni: Liquido spermatico con normale numero e motilità nemaspermatica. Presenza di spiccati caratteri infiammatori. Comunque il colore dello sperma attualmente sembra sia tornato normale senza tracce scure.

Dimenticavo: a dicembre 2017 feci una ecografia perché avevo un leggero fastidio al testicolo sx, non fisso ma si manifestava di tanto in tanto per poco tempo e mi trovarono una leggera forma di varicocele e epididimo nella norma.

Già preso apountamento con urologo per lunedi 28/05 e sono ancora sotto cura anticoagulante con PRISMA 50.



Cosa ne pensate?

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sentiamo ora cosa ci dirà in diretta il suo urologo di riferimento.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 386XXX

Intanto sono passato dal medico di famiglia che era in studio e visti gli analisi mi ha segnato un antibiotico fra quelli presenti nell'antibiogramma.
Comunque prima di iniziare la cura aspetterò la visita di lunedi.
Potrebbe essere una infiammazione o una proatatite?

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non sono da escludere in modo assoluto queste problematiche cliniche.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com