Utente 414XXX
Buongiorno mio padre 72 anni in cura con Pradaxa Cordarone e pastiglia per l'ipertensione da circa 2 anni per un casi di fibrillazione atriale che attualmente è stato risolto con cardioversione.

Una settimana fa ha notato la presenza di sangue nelle urine

Al pronto soccorso gli hanno prescritto urinocoltura che è risultata negativa a meno degli eritriciti che avevano un valore di 2000

Esame della prostata regolare con valore di 0,96

Gli è stato prescritto anche una uretrocistoscopia e una uro tac

L'uretrocistoscopia verrà fatta giovedi mentre la tac a fine mese

Siccome nell'ultimo anno e mezzo è già stato sottoposto a 2 tac volevo sapere se con l'uretrocistoscopia non si riuscirebbe ad avere già una visione abbastanza globale evitando così di fare la uro tac?

Inoltre volevo sapere se l'ematuria potrebbe essere stata causata dal Pradaxa in quanto il cardiologo con cui è in cura mi dice che non è possibile

Durante i 2 giorni di ematuria non ha avuto nessun dolore

Attualmente le urine sembrano tornate regolari

Ultima domanda. In preparazione della cistoscopia può andar bene l'uso del neo Furadantin 100mg da assumere 1 ora prima dell'esame?per quanti giorni e quante volte al giorno dovrà continuare a prenderlo dopo l'esame in questione?

grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Izzo

28% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
MASSA LUBRENSE (NA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Caro utente,
il pradaxa può essere causa di ematuria.
Esegua un ecografia dell'apparato urinario a vescica ben distesa.
Poi successivamente si valuta la necessità di eseguire o meno una cistoscopia e un citologico urinario ed eventualmente una uro-tc.
Cordialità
Dr. Alessandro Izzo
www.studiomedicoizzo.it
dott.alessandro.izzo@gmail.com

[#2] dopo  
Utente 414XXX

la ringrazio
A seguito dell'ecografia fatta dal pronto soccorso dove non è emerso nulla di particolare è stata prescritto la cistoscopia - uro tac e il citologico

Secondo lei ha senso intanto fare solo la cistoscopia e il citologico ed eventualmente se qualcosa non dovesse essere regolare fare anche la tac?

Ho anche paura che la cistoscopia sia molto invasiva cosa ne pensa?

Il solo citologico non sarebbe sufficiente come prima valutazione e nel caso di esito negativo non far niente altro oppure è meglio abbinare anche la cistoscopia?

grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Alessandro Izzo

28% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
MASSA LUBRENSE (NA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Un consiglio:
si rivolga ad uno specialista urologo.
Cordialità
Dr. Alessandro Izzo
www.studiomedicoizzo.it
dott.alessandro.izzo@gmail.com