Utente 404XXX
Buona sera dottore , da , controlli che faccio di routine esce sempre che ho del sangue nelle urine da qualche anno , e ultimamente soffro anche di leggero fastidio fianco sinistro e dietro al rene sx. il medico di famiglia mi manda a fare una visita + eco da un urologo ,esito prostata di circa 30gr parenchimatosa a margini netti , non dolente ,Ecografia renale: reni in sede di normali dimensioni è rapporto cortico midollare . si apprezza a Sinistra area iperegocena con cono d'ombra posteriore come da litiasi di diametro 5mm . Si apprezzano aree ipoegocene separate tra loro ( la maggiore di 1.7 di diametro in realtà non capisco se sono cm o mm?)come da linfagectasia. Ecografia Vescicale: repleta esente da immaggini aggenttanti .impronta prostatica di diametro 4.5 cm residuo post minzionale 6cc . Si consiglia esame citologico urinario su tre campioni .
Esame citologico urinario su tre campioni:
ELEMENTI FIGURATI COMPRESI NEL CAMPIONE
Cellule pavimentose delle basse vie urinarie............ .presenti
cellule uroteriali .................................... presenti
Cellule con alterazioni regressive e non valutabili......Presenti
polimorfonucleati ............................................... alcuni
Istiociti ...................................................... Rari
Emazie .......................................................... non osservate
negativo percellule di carcinoma uroteliali di alto grado(nhguc)

alterazione di cellule uroteliali non osservate

altri elementi presenti nel campione
colonie batteriche non osservate
protozoi non osservate
cristalli non osservate
cilindri non osservate
Depositi di sali di calcio non osservate

mi può dare un suo parere , la ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Per intanto, all’esame citologico non sono state osservate tracce di sangue (emazie). Il referto dell’ecografia è un po’ vago, d’ogni modo il rilievo più definito pare essere questo piccolo calcolo a sinistra, talmente piccolo che è abbastanza difficile metterlo direttamente in relazione con i disturbi che lei accusa da tale lato. Se, come ci riferisce, questa ecografia è stata eseguita da un nostro Collega urologo, prima di trarre delle conclusioni affrettate le consiglieremmo di ripeterla da un vero ecografista, ossia specializzato in radiologia.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 404XXX

La ringrazio per aver risposto , seguirò il suo consiglio Dottore. Effettivamente nn capisco se si tratta di un problema di colon o renale questo fastidio che ho sempre sul fianco basso sinistro o dietro a sx, che avverto sopratutto quando sono supino sul letto o al mattino. Come da consiglio del mio medico curante ho incrementato l'assunzione idrica giornaliere , sto bevendo in particolare una acqua con contenuto basso di residuo fisso, in piu una soluzione orale di estratti idroalcolici di erbe molto nota, e da una settimana va molto meglio , spero non sia solo una coincidenza .

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Solo alcune cosiderazioni. Tutti i fastidi che sono più o meno direttamente legati ad una particolare posizione o movimento sono raramente causati da organi profondi (es. rene, intestino, ecc.), ma sono più spesso dovuti a problemi di natura ortopedica. Il residuo fisso delle acque é entro certi limiti un discorso prettamente commerciale, non é assolutamente detto che le acque leggere proteggano indistintamente dalla calcolosi urinaria. Spesso le acque pubbliche sono anche migliori, oltre che meno costose, rispetto a quelle con etichetta. Per quanto riguarda gli integratori, non essendovi spiegazioni scientifiche veramente valide, altro non si può fare che felicitarci del vantaggio soggettivo che lei ne sta traendo.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing