Utente 506XXX
Operato per lesione testicolare riscontrata in ecografia scrotale fatta per altri motivi (non relativi a fertilità ecc, ero ricoverato in ospedale), 0.7 x 0.6 cm al polo inferiore del testicolo destro, ipoecogeno con core iperecogeno e marcata vascolarizzazione.
Durante la biopsia estemporanea si è rivelato Leydigioma ed è stata effettuata una tumorectomia, risparmiando il testicolo.

Come istologico ho solo questo referto: "All'esame istologico si conferma la diagnosi di Leydigioma, con focali calcificazioni. La neoplasia risulta completamente escissa ed è in continuità con il parenchima testicolare costituito da tubuli seminiferi alcuni dei quali mostrano spermatogenesi conservata. La maggior parte dei tubuli seminiferi è caratterizzata da cellule germinali che presentano arresto maturativo in diverse fasi della spermiogenesi"

Mi è stato detto solo di effettuare ecografia (non ho capito se testicolare o anche addome/pelvi) tra 3 mesi però, alla mia domanda sul significato della parte sui tubuli seminiferi, di effettuare se voglio uno spermiogramma. Dicendo però che comunque la zona vicina al nodulo è normale abbia alterazioni nella maturazione degli spermatozoi e che data l'assenza di altre patologie ecc non ci dovrebbero essere problemi da quel punto di vista.

Domande (magari parecchie ma almeno già dal primo post cerco di chiarirmi tutti i dubbi):
1)Un referto più completo con indicazioni di benignità o meno starà nella cartella clinica ancora da ritirare? Ho visto altre persone su internet con referti molto lunghi e con valori vari come le analisi del sangue o urine.
2) Ecografia testicolare o anche addome/pelvi tra 3 mesi?
3) Serve spermiogramma?
4) Calcificazioni può significare che sta lì da tanto tempo? Ho avuto pubertà molto precoce come "sintomo" ma mai fatto nessun controllo in proposito perché non ho mai avuto problemi simili.

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il post operatorio di un leydigioma prevede anche un periodico controllo ecografico testicolare ed addominale, nonchè,come ogni altro maschio,dello spermiogramma. Va da se che un uroandrologo dovrebbe coordinare i modi ed i tempi.Cordialità
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 506XXX

Grazie della risposta, chiedo però nello specifico:
Cosa significa quel referto istologico di preciso (le calcificazioni e il fatto dei tubuli seminiferi)?

Inoltre a ormai quasi un mese e mezzo ancora avverto spesso dolori al testicolo, in particolare quando a contatto con qualcosa (es: mi alzo da seduto e il polo inferiore tocca la sedia alzandomi) e in erezione avverto dei fastidi alla "base del pene" precisamente proprio a destra dove c'è stata l'operazione.

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Utente 506XXX

Oltre a rinnovare i quesiti precedenti volevo sapere se per ecografia addome in casi come il mio si intende ecografia addome o addomino-pelvica dato che in alcune strutture sono esami "separati" e non so cosa cambia.

[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...addomino pelvica e testicolare.Altro,senza poter visitare non le posso ipotizzare.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it