Utente 500XXX
Buonasera, vorrei chiedere un consulto su alcuni episodi a cui per più di un anno non ho dato alcuna rilevanza poiché occasionali e mai duraturi, ma che ora mi preoccupano. So che la cosa migliore da fare è rivolgersi ad un urologo e/o andrologo e inoltre volevo parlarne prima col mio medico di base, ma potrò farlo solo fra qualche giorno, perciò spinto da una crescente ansia mi rivolgo a Voi ringraziandoVi della disponibilità.
Il problema è quanto segue: A volte mi è capitato di sentire un indolenzimento al testicolo destro e nella corrispondente regione inguinale/addominale, di solito quando metto paia di pantaloni troppo aderenti e cammino e/o sto seduto per lungo tempo. Il testicolo destro da quando ho memoria si presenta più in basso di quello sinistro e leggermente più grande, non so dire se è stato da sempre così perché, a parte gli ultimi anni in cui sono diventato diciamo ipocondriaco, non avevo mai posto attenzione a ciò. Inoltre è più sensibile al tatto rispetto al testicolo sinistro, alla palpazione del destro non sento dolore ma se provo a dare piccoli colpetti con le dita invece sì, cosa che al sinistro invece non accade. Aggiungo che sono nato prematuro con i testicoli "nascosti" e dopo qualche anno sono stato operato per risolvere questo problema, leggendo su internet ciò è correlato al cancro dei testicoli e mi mette molta ansia perché mi fa pensare che io abbia ignorato troppo a lungo qualcosa di grave.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Considerata la sua giovanissima età e la apparente assenz di alterazioni significative, è molto probabile che la causa dei suoi disturbi stia in una eccessiva mobilità dei testicoli, che tendono ad assumere in talune occasini posizioni viziate in grado di indurre dolore. Questa situazione è appunto favorita da circostanze quali quelle che lei stesso ci riferisce. E' comunque assai opportuno che lei si sottoponga al controllo diretto di un nostro Collega specialista in urologia.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 500XXX

La ringrazio Dott. Piana, ho parlato nel frattempo con il mio medico di base che mi ha messo in contatto con un urologo che vedrò la settimana prossima e mi ha consigliato un'ecografia per precauzione.

[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2000
caro lettore

a fronte di un dolore-dolenzia testicolare sarebbe sempre opportuno effettuare una ecoigrafia renale in quanto problemi di microcalcolosi renale potrebbero manifestare dolenzie testicolari
cordiali saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#4] dopo  
Utente 500XXX

Grazie Dott. Pozza, provvederò anche all'ecografia renale visto che quella ai testicoli non ha evidenziato anomalie