Utente 526XXX
Buonasera.

Ho effettuato una TAC mezzo di contrasto che mi ha prescritto il mio medico curante per sospetta urolitiasi.

Questo l'esito:

I reni appaiono in sede di dimensioni normali.
A sx nel gruppo caliceale superiore concreto litiasico di 2,5 mm di diametro.
A dx sono evidenti alcune millimetriche formazioni litiasiche in sede periferica.
Lungo il verosimile decorso dell'uretere dx, per un piano passante per lo spazio S1-S2, minuta formazione radio-opaca di circa 3 mm di diametro di possibile natura litiasica.

Il mio medico curante in questi giorni è assente e io vorrei sapere il significato di questi esiti, vale a dire è un quadro che richiede degli interventi per eliminare queste formazioni litiasiche? Mi devo preoccupare?

Resto in attesa di una risposta e ringrazio in anticipo.

Cordiali saluti.
Margherita S.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Si tratta di calcoli di dimensioni modeste, ma che quando tentano di progredire verso la,vescica sono in grado di causare coliche e fastidi vari. Così si comporta il piccolo calcolo di 3 mm che stato individuato all’interno del tratto intermedio dell’uretere destro. Le possibilità di ulteriore progressione e successiva espulsione spontanea sono buone, specie se aiutate da una idonea terapia, in genere a base di un farmaco alfa-litico e di cortisone. Sarebbe però il caso che la situazione venisse inquadrata direttamente da un nostro Collega specialista in urologia.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 526XXX

Grazie molte dottore.