Utente 527XXX
Buongiorno,sono un ragazzo di 32 anni a cui in eta neonatale è stato asportato il rene sinistro x una trombosi alla vena cava inferiore e di conseguenza,mi hanno reimpiantato l uretere.
A novembre ho fatto una pielonefrite al rene destro (unico rimasto) che avendo preso in tempo fortunatamente non ha creato danni.
Da allora ho fatto una Tac addome completo e una cistografia da cui hanno rilevato una stenosi uretrale che attraverso la cistoscopia eseguita ieri non sono riusciti a superare coin uno stant.
Ad Aprile avrò da eseguire una uretrocistografia ma nel frattempo devo tenermi il catetare sovrapelvico che dà non poco fastidio....
Premetto che prima dell intervento urinavo tranquillamente senza sforzi o dolori e che nonostante abbia ilk catetareda oggi ho cominciato pian piano a urinare normalmente da davanti....
Le mie domande sono:
Quando urino normalmente il tubo del catetare dovrei sempre svuotarlo???
Il catetare può portare ad infezioni visto che non mi hanno prescritto nulla e lo devo tenere un mese???
é normale tenerlo più di un mese????
Che alternative ho per risolvere la stenosi uretrale ?
Grazie e scusate le mille domande ma non sono stati risolti i miei dubbi e non ci dormo più sopra.....

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Se lei riesce comunque ad urinare spontaneamentecon una certa libertà, la presenza della cistostomia sovrapubica funge da "valvola di sfogo", può essere tenuto chiuso ed aperto solo subito dopo la minzione per misurare ed eliminare l'eventuale ristagno.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing