Utente 550XXX
Buona sera,
Sono non fumatore, pratico sport regolarmente. 7gg fa durante trasferta di lavoro ho praticato seduta di palestra con abbondanza di squat, affondi e altri esercizi per le gambe. La sera stessa ho avvertito dolore durante la minzione, dolore che si sta protraendo tuttora. Le urine alla vista risultano normali. Al mio ritorno da trasferta, nel weekend, sono passato dalla guardia medica che ha testato le mie urine con stick con risultato eritrociti 1+ e tutto il resto negativo. Inoltre Giordano negativo bilaterale. Mi é stato prescritto Munoril 3g per le successive due sere, senza risultati evidenti. Ieri mi sono quindi recato da medico curante che mi ha prescritto analisi urine con batteriologica. La batteriologica é risultata negativa ma risultano tracce di emoglobina. Oggi sono tornato dal medico curante che, in vista della mia settimana di ferie che inizierà dopodomani, mi ha prescritto ciprofloxacina 500mg due volte al gg per 3 gg. Inoltre da questa mattina ho iniziato a percepire pesantezza nella zona del perineo. Perché se non ci sono tracce di batteri mi é stato prescritto un antibiotico? L’approccio seguito é corretto?

Grazie anticipatamente per le risposte
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non faccia a noi una domanda ovvia è un po’ scontata; è chiaro che l’intervento medico seguito é un approccio clinico certamente rapido, non infrequente ma sicuramente anche poco corretto.

Risenta ora in diretta sempre il suo medico di fiducia e con lui valuti se utile anche una successiva visita con il suo urologo di riferimento e relativa indagine ecografica.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente, quando è possibile, anche una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 550XXX

Gentile Dottore,
la ringrazio per la celerità della risposta. Le assicuro che per me la risposta non era così ovvia, si trattava di una mera e profana supposizione. Confido comunque che, in vista delle ferie, il trattamento proposto possa essere di una qualche utilità. Di ritorno seguirò sicuramente il suo consiglio e affronterò la problematica assieme ad uno specialista nella speranza che i sintomi non peggiorino.

Grazie mille
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006