Utente 558XXX
Salve, il giorno 7 Agosto mi sono sottoposto a un intervento che prevedeva circoncisione e frenulotomia. Nella notte tra il 10 e l' 11 a causa probabilmente di un'erezione, alcuni punti sono saltati e mi sono accorto del tutto quando ormai sia le mutande che in parte i pantaloni erano pieni di sangue. Mi sono recato dalla guardia medica che ha proceduto a pulire e cambiare la fasciatura dato che la fuoriscita di sangue si era quasi interrotta. La notte a parte qualche lieve perdita e un po' di dolore ho dormito, e al mattino c'erano discrete tracce di sangue. Consultato poi un altro medico non specializzato in urologia siamo arrivati alla conclusione che i punti saltati erano quelli del frenulo e che il sangue proveniva proprio di li. Adesso (12Agosto) le perdite sono davvero poche ma il frenulo, se provo ad abbassare la pelle del pene (fin dove riesco perché i punti e il dolore mi impediscono di andare oltre un certo punto) appare tutto rosso come se volesse sanguinare. La mia domanda è: devo recarmi da un urologo così da valutare se sia necessario mettere di nuovo i punti o non c'è da preoccuparsi perché basta tamponare la ferita? Ho paura che cicatrizzandosi il frenulo vada poi ad attaccarsi alla pelle circostante e provochi altro dolore. Grazie per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

quello che ci racconta non sembra nulla di drammatico ma si ricordi che, in queste situazioni post-chirurgiche molto particolari purtroppo, senza una valutazione clinica diretta, è impossibile formulare una risposta mirata e corretta.

Bisogna, a questo punto, riconsultare in diretta il suo andrologo od urologo di fiducia.

Detto questo si ricordi ancora che comunque sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento per poterle dare poi eventualmente un’indicazione precisa.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 558XXX

La ringrazio dottore,

Mi è stato consigliato di passare sul frenulo delle garze impregnate ( fitostimoline) così da evitare che si attacchi alla pelle del prepuzio. Stamattina però mi sono sevgliato e ho purtroppo notato che i punti del prepuzio sembrano essere riassorbiti o caduti(alcuni) e la pelle sembra essere rimasta aperta . Se tiro giu anche di un millimetro lì dove erano i punti, la pelle appare proprio staccata, cosa che non si nota se lascio nella posizione iniziale di riposo. Anche muovendo di pochissimo il dolore è fortissimo e la pelle si ' apre' in alcuni punti il che rende impossibile applicare la garza. A questo punto credo che la visita dallo specialista sia d'obbligo...
Grazie ancora.

[#3]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Esatto; bisogna ora procedere verso una visita dallo specialista in diretta.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 558XXX

Salve, volevo giusto un chiarimento per quanto riguarda la medicazione post-circoncisione. Sono passati 15 giorni dall'intervento e la situazione sembra ormai essersi stabilizzata e i punti rimasti sono davvero pochi. Vorrei sapere se dovrei cominciare a lavarmi normalmente con detergente neutro o se avrei gia dovuto farlo , dato che sto continuando ancora a lavare il pene con balanil lavaggio e ad utilizzare balanil gel, oltre a medicazione con garza sterile e betadine. In aggiunta mi chiedo se è ancora necessario tenere il pene verso l'alto nonostante non ci sia più traccia dell'edema. Inoltre dovrei procedere ad abbassare la pelle avvertendo un leggero fastidio o attendo che questa abbia ottenuto la necessaria elasticità e che i punti siano tutti caduti?
La ringrazio per eventuale risposta .

[#5]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
A 15 giorni dall’intervento, se, come sembra, non ci sono stati particolari problemi post-chirurgici, può fare tutto quello che vuole.

Se altri dubbi sempre bene risentire in diretta il suo urologo di fiducia.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com