Utente 528XXX
Buongiorno
Da almeno un anno faccio fatica a ottenere e a mantenere una buona erezione (anche in caso di masturbazione, quindi senza lo stress di avere di fronte una partner da soddisfare). I test ormonali sono a posto, testosterone abbastanza basso ma ancora nei limiti considerati nella norma. L'erezione risponde a Telefil 10mg, prendendo mezza compressa tutti i giorni la qualità dell'erezione subisce un notevole miglioramento (mentre 1/4 di compressa non basta).
Desideravo chiedervi a riguardo se il buon effetto del telefil è la conferma che la disfunzione erettile è di origine cardiovascolare (avevo fatto un color doppler dinamico ma giudicato poco attendibile per stato ansioso) e ne caso cosa potrebbe averla determinata, dato che fino a pochi anni fa l'erezione era buona senza aiuto di farmaci, ed eventualmente se ci possa essere in questi casi una via di risoluzione che consenta al paziente di non essere vincolato a vita al tadalafil per svolgere attività sessuale. Grazie e cordiali saluti

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

la terapia con Tadalafil a dosaggi medio-bassi di per sé non conferma una causa vascolare; se comunque dubbi, ripeta eventualmente l'ecocolordoppler delle arterie peniene.

Se il problema organico è confermato, l'alternativa alla terapia indicata è l'inserimento di una protesi peniena.

Detto questo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

https://www.medicitalia.it/blog/andrologia/5167-10-consigli-mantenere-erezione.html

https://www.medicitalia.it/salute/andrologia/111-disfunzione-erettile.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 528XXX

Gentile dottor Beretta,
La ringrazio per il riscontro.
Volevo chiederle una ulteriore delucidazione. Il color doppler penieno dinamico è dunque l'unico esame con cui si diagnostica una disfunzione erettile su base vascolare, oppure in caso di risultato dubbio la prassi prevede ulteriori esami ed accertamenti a cui sottoporsi? Ci sono esami più invasivi? Grazie e saluti

[#3]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certamente, se si riscontra il sospetto di un possibile problema vascolare, si arrivare a dare indicazioni diagnostiche anche più invasive.

Si legga o rilegga sempre gl’articoli già indicati e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 528XXX

Gentile dottore,
La ringrazio per la risposta e mi permetto una ultimissima domanda.
Come precedentemente citato, a me è stato prescritto il farmaco Telefil. Volevo chiedere se ci sono differenze col Cialis e gli altri generici del cialis (che solitamente recano un prezzo più basso), oppure se si tratta esattamente dello stesso farmaco. Grazie e saluti