Ferita sulla punta del pene

Salve
due settimane fa ho avuto un rapporto sessuale penetrativo.
Dopo pochi secondi dall'inizio della penetrazione ho tirato fuori il pene e mi sono accorto che il preservativo era rotto sulla punta.
Dopo due giorni mi è venuta una irritazione sul prepuzio che nel tempo si è trasformata in una vera e propria piccola ferita con tanto di crosticina.
Data l'emergenza Coronavirus sono due settimane che evito di andare a fare una visita ma adesso comincio a pensare che prima di poter uscire di casa passerà almeno un mese.
Vi chiedo: posso aspettare che rientri l'emergenza sanitaria nel paese o devo correre a fare una visita da un dermatologo?
In ogni caso qualche giorno fa ci ho messo un po di acqua ossigenata e adesso c'è sempre la solita crosticina.

Grazie
[#1]
Dr. Paolo Piana Urologo 26,7k 1,3k 15
Molto dipende dal tipo di confidenza che lei ha con il partner coinvolto in quel rapporto. Si può assai probabilmente trattare di una banale escoriazione, ma se lei ritiene che il rapporto possa essere stato a rischio siamo costretti a pensare anche ad altri scenari.In questo caso sarebbe opportuna una. sollecita valutazione dermatologica. I centri per le malattie sessualmente trasmesse (MST) dovrebbero essere abbastanza fuori dalla concitazione sanitaria di questi giorni.

Dr. Paolo Piana
Responsabile Trattamento Calcolosi Urinaria A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.paolopianaurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore, la ringrazio per la risposta.
Il mio dubbio riguarda proprio la ferita al prepuzio, mi chiedo se rimando la visita a tempi migliori (per es. tra due settimane) la situazione peggiorerà e rischia di portare a guai peggiori o è una patologia (io penso che si tratti di postite) che va curata subito? P.s. e se andassi direttamente in farmacia a chiedere un farmaco per la postite?
Grazie
[#3]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore,
c'è un ultimo aggiornamento. Ho trovato il referto di una visita che feci quattro anni fa per lo stesso motivo (ora non ricordo come la dermatologa classificò la patologia ma si trattava sempre di lesione sul prepuzio in concomitanza con un rapporto orale ricevuto).

In ogni caso la cura prescritta fu:

Hydrall detergente intimo mattina e sera per 15 giorni;

Gentalyn beta crema mattina e sera per 5 giorni poi
Hydrall crema intimo mattina e sera per 20 giorni.

Può andare bene anche in questo caso. Mi eviterebbe la visita che con l'emergenza sanitaria in corso e persone anziane e malate in casa vorrei evitare.
Grazie mille
[#4]
Dr. Paolo Piana Urologo 26,7k 1,3k 15
A distanza non si prscrive nulla ovviamente. Se poi lei ricorda di avere già avuto qualcosa di simile in passato, che fu trattato in quel modo, diremmo che non vi sia nulla in contrario a ripetere, almeno in prima battuta.

Dr. Paolo Piana
Responsabile Trattamento Calcolosi Urinaria A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.paolopianaurologo.it

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa