Carcinoma uretere distale

Buongiorno.
Sono stato operato nel 2012 di carcinoma all'uretere (ta g1).
Una recidiva in vescica nel 2013.
Da allora cistoscopie e citologie annuali negative.
Ho fatto anche utotac di controllo nel 2014, 2016 e 2018.

Devo andare a visita di controllo per la cisto e ho fatto la citologia su 3 campioni (negativa).
Mi chiedono anche di sottopormi a una Urotc.
La mia domanda è: l'urotc è necessaria?

Inoltre, quanto tempo ancora bisognerà sottoporsi a controllo?

Grazie dell'attenzione
[#1]
Dr. Paolo Piana Urologo 26,6k 1,2k 15
A distanza di 9 anni dall'intervento e con riscontri persistentemente negativi, in linea di massima si tenderebbe ad allentare le attenzioni, ma tutto questo non segue regole generali e comporta la conoscenza di tutti i dettagli del suo caso, cosa impossibile per noi a distanza.

Dr. Paolo Piana
Responsabile Trattamento Integrato della Calcolosi Urinaria A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorin

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottore, grazie dell'attenzione.
Il punto che chiedevo è se come follow up dopo 8 anni, in generale, possa bastare cistoscopia, citologia e ecografia. Anziché ricorrere alla Urotac. Le linee guida su questo in generale cosa dicono? Recidive sono sempre possibili all'uretere dopo anni e in che percentuale?
Grazie ancora
[#3]
Dr. Paolo Piana Urologo 26,6k 1,2k 15
Noi non siamo qui per giudicare sulle indicazioni dei nostri Colleghi, come le abbiamo già scritto non esistono linee guida dettagliate fino a questo punto. Non possiamo escludere che ci sfugga qualche dettaglio nella sua storia che imponga maggiori attenzioni, comunque in linea di massima nelle nostre abitudini gli accertamenti di cui ci riferisce potrebbero essere già più che sufficienti.

Dr. Paolo Piana
Responsabile Trattamento Integrato della Calcolosi Urinaria A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorin

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa