Problemi di minzione, erezione, diarrea

Salve, sono un ragazzo e sto riscontrando problemi di minzione ed erettive, ho notato che la pelle sul glande è leggermente bianca come se fosse "secca", e dopo aver urinato ho come la sensazione di non aver svuotato la vescica completamente, e ho anche qualche perdita.

All'inizio queste perdite erano più importanti, però col tempo sono diminuite e ho notato che riesco a limitare queste perdite e far uscire un po' di urina in più con una leggera erezione, come se "distendendo" il pene, avessi più forza per espellere l'urina presente all'interno.

Ho riscontrato difficoltà a mantenere l'erezione (e a raggiungere l'erezione completa), inoltre ho notato che durante l'erezione si ingrandisce inizialmente solo la prima metà dell'asta del pene (quella vicino al corpo), mentre la seconda metà rimane "a riposo", con la pelle come "raggrinzita", e dopo un po' di tempo riesco a far indurire anche la seconda metà.

la maggior parte delle volte in cui il pene è a riposo, si restringe di parecchio e la pelle diventa come "raggrinzita" sull'asta del pene.

riscontrati leggeri problemi di diarrea giornaliera.


ho questi problemi da parecchi mesi e avevo pensato a due cause: dopo aver avuto rapporti sessuali, a volte ho pulito tutta la zona con salviettine igienizzanti (compresa la parte finale del canale urinario) (quindi qualche agente chimico?) , oppure il periodo tra ottobre/novembre in cui ho praticato eccessiva masturbazione più volte al giorno e non vorrei aver causato problemi.


Ecografia addome completo: Niente da riscontrare
Es.
parassitologico feci: negativo
Ric.
Miceti: Negativo
Urinocoltura: Esito negativo
Esame urine: tutto nella norma
Breath test lattosio: Negativo
Sangue nelle feci: 2 campioni positivi su 3

Vorrei sapere un vostro parere, grazie.
[#1]
Dr. Mario De Siati Urologo, Andrologo 2,8k 83 1
Buongiorno, potrebbe evere una congestione prostatica. Le consiglio di evitare alcolici, cibi piccanti e fare una dieta equilibrata con l'integrazione di probiotici. Consulti anche un uro andrologo al fine di una valutazione diretta meglio inquadrare la sua situazione. La frequente masturbazione così come lunghi periodi di astinenza posso essere causa di congestione prostatica.
Distinti saluti

Dott. Mario De Siati Urologo-Andrologo esercita a Foggia,Taranto,Altamura (Bari),Brindisi

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa