coronavirus

Coronavirus e andrologia: COVID-19 attacca anche i testicoli?

Dr. Andrea MilitelloData pubblicazione: 11 marzo 2020

La SARS-CoV-2 condivide un'alta somiglianza di sequenza e utilizza lo stesso recettore di ingresso cellulare, l'enzima 2 di conversione dell'angiotensina (ACE2), così come il coronavirus della sindrome respiratoria acuta grave (SARS-CoV).

Si studiano gli effetti del Covid sui testicoli e fertilità maschile

Numerosi studi hanno fornito prove bioinformatiche di potenziali vie per infezione da SARS-CoV-2 nei sistemi respiratorio, cardiovascolare, digestivo e urinario. Tuttavia, non è stato determinato se il sistema riproduttivo sia un potenziale bersaglio dell'infezione da SARS-CoV-2.

I colleghi hanno studiato il modello di espressione di ACE2 nei testicoli umani adulti a livello di trascrittomi a singola cellula.

I risultati indicano che l'ACE2 è principalmente presente e rappresentato nelle cellule di Leydig e Sertoli e negli spermatogoni. Questi risultati forniscono la prova che i testicoli umani sono un potenziale bersaglio dell'infezione da SARS-CoV-2 che può avere un impatto significativo sulla nostra comprensione della fisiopatologia di questa malattia in rapida diffusione.

 

Fonte: scRNA-seq Profiling of Human Testes Reveals the Presence of ACE2 Receptor, a Target for SARS-CoV-2 Infection, in Spermatogonia, Leydig and Sertoli Cells

 


Autore

andrea.militello
Dr. Andrea Militello Urologo, Andrologo, Sessuologo, Patologo della riproduzione

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1991 presso Università La Sapienza di Roma.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Roma tesserino n° 43740.

5 commenti

#1
Dr. Carlo Maretti
Dr. Carlo Maretti

Queste importanti informazioni, che il collega riporta, sono comparse su un articolo scientifico il 21 febbraio da parte di due colleghi cinesi e che dovrebbe mettere in guardia soprattutto chi accederà a protocolli di PMA sia omologa che eterologa

#2
Dr. Andrea Militello
Dr. Andrea Militello

Grazie Carlo, sempre utili e preziose le tue osservazioni , frutto anche di una immensa esperienza " sul campo". Un caro saluto

#3
Utente 965XXX
Utente 965XXX

Questi recettori ace2 sono presenti anche nei testicoli dei bambini o solo negli adulti in età fertile? Lo chiedo perché ho un figlio maschio di pochi mesi e vorrei capire se, in caso contraesse il coronavirus, potrebbe essere anche a lui a rischio di infertilità oppure il rischio si avrebbe solo se lo contraesse un ragazzo dopo la pubertà ( come avviene ad esempio per la parotite che può dare i fertilità solo se contratta dopo la pubertà).si possono fare delle ipotesi?

#4
Dr. Andrea Militello
Dr. Andrea Militello

I recettori sono presenti anche nell'età infantile Sarà utile per tutti affidare i nostri figli all andrologo alla sospensione dell età pediatrica

#5
Utente 965XXX
Utente 965XXX

Grazie mille, quindi c c'e la concreta possibilità che anche se contratto da bambini possa provocare sterilità permanente, a differenza della parotite, esatto? C e un modo per capirlo senza dover aspettare la pubertà? Mi peserebbe molto stare 15 anni con la paura che mio figlio sia sterile ( in caso contraesse o avesse già contratto il virus). Inoltre, gli studi ipotizzano più o meno quanto sia frequente la complicazione dell' infertilità dopo coronavirus?

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche coronavirus 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Andrologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio

Altro su "Covid-19"