Gravidanza: pericolosità delle erbe

Dr. Marcello SergioData pubblicazione: 12 novembre 2012

L’uso di erbe in gravidanza è abbastanza comune anche in Italia.

Uno studio pubblicato nei giorni scorsi evidenzia come alcuni trattamenti con erbe o loro derivati possano essere pericolosi e comportare dei rischi in gravidanza.

Farmaci a base di erbe sono spesso propagandati come 'naturali' e 'sicuri' e tali affermazioni possono attrarre le donne in stato di gravidanza. Più di un quarto delle donne italiane in gravidanza consuma erbe ogni giorno per almeno 3 mesi durante la gravidanza.

Una particolare attenzione deve essere posta al consumo di olio di mandorle in quanto può essere associato a parto pretemine.

E’ stato eseguito uno studio retrospettivo multicentrico di coorte effettuato su un periodo di 15 mesi.

Le pazienti che hanno utilizzato olio di mandorle hanno avuto più nascite pre-termine (29 su 189) rispetto alle non-utilizzatrici (51 su 511). Le utilizzatrici di olio di mandorle hanno presentato un aumento del rischio di dare alla luce il feto <37 ° settimana (odds ratio = 2.09, intervallo di confidenza 95%: 1,08-4,08).

L'applicazione quotidiana di olio di mandorle sull'addome per alleviare le smagliature è risultato significativamente associato con la presenza di parto prematuro, anche dopo aver controllato per fattori confondenti, quali fumo di tabacco e gravidanze multiple. Questo risultato, tuttavia, segnalano gli Autori, deve essere interpretato con cautela a causa della natura retrospettiva dell’ indagine e lo scarso numero di partecipanti.

L’applicazione di olio di mandorle sull'addome potrebbe stimolare meccanicamente il miometrio, in tal modo inducendo contrazioni premature. Lo stress fisico, come i lavori usuranti, è noto per indurre il parto pretermine (come da precedenti studi).

Gli Autori suppongono tra l’altro che uno o più componenti dell’ olio di mandorle può penetrare il tessuto e produrre alcuni effetti uterotonici. Infatti, l'olio di mandorle viene usato come solvente per effettuare cocktail di erbe per il trattamento della dismenorrea in donne coreane, suggerendo che questo composto può effettivamente influenzare la contrattilità del miometrio.

Gli Autori hanno evidenziato che vitamina C ed E sono presenti in quantità elevate in olii estratti da mandorle dolci (Gruenwald et al, 2000;.. Vaivre-Douret et al, 2009). La somministrazione profilattica di entrambe le vitamine per migliaia di donne in stato di gravidanza è stata infatti associata a esiti negativi della gravidanza, quali la mortalità perinatale, parto prematuro e rottura prematura delle membrane (Xu et al, 2010;.. Conde-Agudelo et al, 2011). Inoltre, l’olio di mandorla contiene una elevata percentuale di acido oleico e linoleico, note come precursori di prostaglandine (Kodad e Socias, 2008) che potrebbero stimolare o inibire le contrazioni uterine (Proctor e Murphy, 2001).

Gli Autori sottolineano che l'uso di erbe durante la gravidanza non può essere considerato sicuro, solo sulla convinzione generale che gli estratti di piante sono inattivi biologicamente e gli eventi avversi sono sconosciuti (Ernst, 2002, Donald e Snodgrass, 2005; Holst et al ., 2011; Vitalone et al, 2011).

Uno studio effettuato in Canada ha trovato un'associazione tra l'assunzione di lino e parto prematuro (Moussaly e Berard, 2010), mentre Boivin e Schmidt (2009) hanno riportato che l'uso di medicine complementari e alternative è stato associato ad una minore incidenza di gravidanze in corso in una popolazione infertile in attesa di tecniche di riproduzione assistita.

Gli Autori concludono che gli operatori sanitari non dovrebbero ignorare l'uso di erbe durante la gravidanza e dovrebbero essere a conoscenza delle effettive proprietà delle erbe stesse, garantendo quindi che non vi siano effetti collaterali che possano compromettere il benessere del feto.

Autore

marcellosergio
Dr. Marcello Sergio Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1988 presso la Sapienza roma.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Roma tesserino n° 40414.

26 commenti

#11
Utente 237XXX
Utente 237XXX

carissima dott.mi kiamo silvia e vorrei esporle il mio problema:

Giorno 27/10/2012 mi è arrivato il ciclo e ho iniziato a prendere Drosurelle poi sinceramente appena le per 3gg mi sentivo strana (come se non volessi predere perchè già non erò daccordo prendele ma mio marito è assolutamente daccordo che io prenda queste pillole), il 4°giorno nn lo presa xkè non me la sentivo di prederla poi xkè non sono mai stata pronta a prenderla di mia spontagna volonta anticoncezionale.

il 5° lo presa solo 1(dal 27 al 31ottobre ho avuto ciclo regolare) e dopo 2 -3gg mi è arrivato il ciclo (**3oppure4 di novembre, mi sono durati 5o6gg, non me lo ricord di preciso)e ho chiamato la mia ostetrica x avvertirla ke avevo ciclo abbondante ma lei nn ci credeva e mi ha detto che erano delle perdite e di prendere lo stesso drosurelle. io sinceramente al 3°giorno del ciclo ho smesso perchè le avevo abbondante, quindi nn sto prendendo più la pillola ed il guaio e qui:

giorno 11e12di novembre ho avuto rapporti completti , secondo lei ce il pericolo che io possa rimanere incinta? io non sono sicura ma penso ke posso rimanere incinta xkè mi capita giusto nell'ovulazione 10+2=12.

secondo lei? il ciclo ultimo ke mi è venuto**

quando sono fertile?

attendo la sua risposta con entusiamo

grazie mille..

#12
Dr. Marcello Sergio
Dr. Marcello Sergio

Gent. utente 237795,
la invito a postare il suo consulto nell'apposita sez del Sito "consulti", in quanto non è possibile dare risposte nei blog.
PS: non sono una dottoressa ma un dott. (maschio)! :)
Cordiali saluti

#13
Utente 237XXX
Utente 237XXX

Gentile dottore,volevo chiederle gentilmente al posto dell olio di mandorle cosa si può utilizzare per prevenire le smagliature in gravidanza?

#14
Dr. Marcello Sergio
Dr. Marcello Sergio

Gent. utente 237432,
per la prevenzione delle smagliature in gravidanza può essere utile l'utilizzo di alimenti ricchi in vit. A e beta-carotene, quindi principalmente carote (crude, non cotte) che, non essendo grasse come altri alimenti con vit. A, hanno un alto contenuto di queste sostanze.
Se non si è immuni alla Toxoplasmosi, sarà opportuno lavarle accuratamente.
E' molto importante l'esercizio fisico (nuoto, ad esempio) ed una sana alimentazione in generale.
Cordiali saluti

#15
Utente 237XXX
Utente 237XXX

Si seguo una dieta ipoglucidica essendo insulino-resistente ricca di verdure e fibre. Per quanto riguarda esercizio,faccio camminata su tapis roulant,però mi chiedevo per idratare comunque la pelle si può usare qualsiasi crema tranne che l olio di mandorle?grazie è stato gentilissimo.

#16
Dr. Marcello Sergio
Dr. Marcello Sergio

Gent. utente,
per idratare la pelle è importante l'assunzione di liquidi (acqua) in maniera costante e regolare. Può utilizzare una crema idratante, ma in base allo studio riportato, il problema non è solo legato all'olio di mandorle, ma allo stimolo meccanico che si effettua per l'applicazione a livello dell'addome (massaggio), che sembra stimolare l'utero.
Cordiali saluti

#21
Utente 237XXX
Utente 237XXX

Ho capito,adesso mi trovo alla nona settimana di sicuro piu avanti smetterò di applicare la crema sull addome,grazie ancora per la sua disponibilità.
Arrivederci!

#22
Utente 286XXX
Utente 286XXX

salve dottore le volevo chiedere e mai possibile rimanere incinte avendo avuto rapporti completi al 3 giorno del ciclo? le dico per che di questa domanda il 23 dicembre mi e venuto il ciclo il 26 o avuto 2 rapporti completi in teoria domani dovrei avere il ciclo ma nn o sintomi pre mestruali cioè seno gonfio doloretti alle ovaie ...mi può dare una spiegazione? grazie

#23
Dr. Marcello Sergio
Dr. Marcello Sergio

Gent. utente 286546, non è possibile chiedere consulti sul blog se non inerenti all'argomento del blog stesso. Può postare il suo quesito nell'apposita sez Consulti
Cordiali saluti

#24
Utente 286XXX
Utente 286XXX

il problema nn riesco mi potete dire come devo fare grazie dottore gentillissimo

#25
Utente 296XXX
Utente 296XXX

buonasera dottore mi chiamo silvia ho 33 anni volevo esporle la mia situazione sono al 5 mese di gravidanza e sento poco la mia bambina e mi fa preoccupare in più ogni tanto ho mal di pancia giovedì ho la visita devo preoccuparmi o no mi dia lei consigli grazie

#26
Dr. Marcello Sergio
Dr. Marcello Sergio

Gent. utente 296445, il blog è uno strumento per affrontare tematiche relative all'argomento del blog stesso. Per un consulto deve postare nell'apposita sez
Cordiali saluti

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Gravidanza: test, esami, calcolo delle settimane, disturbi, rischi, alimentazione, cambiamenti del corpo. Tutto quello che bisogna sapere sui mesi di gestazione.

Leggi tutto

Guarda anche gravidanza 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Ginecologia e ostetricia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio

Contenuti correlati