Utente 150XXX
Gentile Dott.
questa è la terza volta che dovrei ripetere la seguente cura perché ho ancora Helicobacter Pylori
Cura:
1) la cura che mi è stata data la prima volta è durata una settimana Lansox 30 mg + Clacid 250 (dopo pranzo e cena) + Velamox 1gr (dopo pranzo e cena)
2) la cura che mi è stata data la seconda volta Lansox 30 mg per 30 gg e dal 21 giorno anche Clacid 250 (dopo pranzo e cena) e Velamox 1gr (dopo pranzo e cena) per una settimana
3) Adesso dovrei ripetere la suddetta cura che sarà monitorata tramite analisi delle feci
Domande:
1) è possibile fare una cura più mirata per eliminarlo ?
2) è giusto utilizzare sempre gli stessi antibiotici ?
Grazie per la Vs. attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
L'eradicazione dell'Helicobacter Pylori non e' una cosa tanto semplice: purtroppo a volte capita che non ci si riesca facilmente, nonostante la terapia corretta. Premesso che lo schema che le hanno consigliato e' quello normalmente utilizzato in questi casi, si puo' anche valutare l'ipotesi di cambiare gli antibiotici, ma questa e' una decisione che spetta al suo Medico Curante e/o al Gastroenterologo che la segue.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 150XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dott.
ne approfitto per un altro consulto:
( anno 2006) Inizialmente ho avuto un fastidio sotto lo sterno che successivamente si è trasformato in piccoli dolori costanti, quando dormo in posizione a pancia sotto o lato SX avverto più fastidio mentre posizionandomi sul lato DX o a pancia all'aria la situazione migliora altre volte il dolore è opposto alla bocca dello stomaco dietro la schiena (come se avessi inghiottito un boccone più grande e da quella sensazione di fastidio dietro la schiena). Alcune volte ho sintomi di extrasistole che mi portano a tossire + Tosse (di solito mi durano un attimo). Ci sono periodi che il dolore è costante e dura per alcuni giorni e altri in cui non ho fastidi ma la notte si presenta la situazione di cui ho evidenziato sopra. Mi sono sottoposto a visita endoscopica il risultato è stato grastropatia iperemica antrale e presenza dell' Helicobacter Pylori (questultimo rilevato dalle analisi delle feci perché il campione prelevato non è stato possibile analizzarlo),
Ho fatto una cura con Riopan e antibiotici senza trarne beneficio (HBP devo rifare analisi), successivamente ho deciso di eseguire anche l'ecografia dell'addome superiore dove mi è stato riscontrato
colecisti in sede, a pareti normospesse, contenente modesta quantità di sabbia biliare e microcalcoli.

Ho modificando leggermente l'alimentazione escludendo latticini e grassi, la situazione è leggermente migliorata (peso 65-70 Kg. altezza 1.75m)
Esami eseguiti:
Dalle analisi del sangue la Bilirubina indiretta è circa il doppio dei valori standard. (nessuna cura)
Aptoglobina bassa 1.5 mg/dl non si riesce a capire il perchè ?(nessuna cura)
HBP presente
ETEROZIGOTE MUTATO per variante MTHFR
controllo del cuore: tutto ok.
Gli altri esami che rigurdano fegato, tiroide, n. globuli rossi, anemia è tutto OK


Cura per la colecisti
Siringhe TAD 500
Dopo circa sei mesi ho ripetuto l’ecografia: c’è ancora la sabbia e i microcalcoli
La prima cura non serviva a niente rifare la cura seguente
Ursilon 450
Nexium 20
Motilex
Controindicazioni:
dopo 4 gg dalla cura ho avuto e capito cosa erano le coliche alla colecisti dolori continui e gonfiore della colecisti per tutta la notte e la mattina seguente fino alle 12:00 la guardia medica mi ha dovuto fare una siringa di Torodal
dopo 2 gg nuovamente il dolore alla colecisti stessa durata poi non ho avuto più coliche.
17/07/2008
Ho ripetuto l’ecografia Colecisti in sede, a pareti regolari, a lume anecogeno.
23/05/2009
Ho ripetuto l’ecografia : Si è riformata la sabbia e i microcalcoli colecisti a pareti modicamente ispessite con microcalcoli VBP ed intraepatiche non dilatate
03/03/2009 cura
Deursil 450 mg per 6 mesi

Domande
• Il dolore allo stomaco è tipico di gastrite, colecisti o altro(HBP)?
• Quando è necessario operarsi di colecisti (ho avuto solo 1 volta le coliche, dopo la cura)?
• I valori alterati della Bilirurbina indiretta da cosa dipendono?
• I valori alterati della Aptoglobina da cosa dipendono?
Grazi per la Sua attenzione




[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Cerchero' di risponderle con ordine:

• Il dolore allo stomaco è tipico di gastrite, colecisti o altro(HBP)? Sembrerebbe riferibile alla gastrite.

• Quando è necessario operarsi di colecisti (ho avuto solo 1 volta le coliche, dopo la cura)? Qualora, a seguito di una visita chirurgica, il Collega ritenga preferibile sottoporla ad intervento piuttosto che rischiare altri epidodi futuri di coliche biliari.

• I valori alterati della Bilirurbina indiretta da cosa dipendono? Dalla dieta o dal Morbo di Gilbert.

• I valori alterati della Aptoglobina da cosa dipendono? Possono aumentare in corso di stati infiammatori acuti o cronici e anche in caso di altre patologie meno frequenti.

Mi permetta di aggiungere una considerazione: non credo che i calcoli nella colecisti siano mai "spariti" e poi "ricomparsi": e' probabile che essendo molto piccoli a volte l'ecografo riesce ad individuarli e a volte no.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 150XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dott.
grazie per le sue preziose risposte.

La informo che non ho il Morbo di Gilbert, cosa intende per dieta devo attenermi a qualche regime alimentare ?

Per quanto riguarda l'Aptoglobina posso fare qualche esame specifico per individuare la causa ?

Grazie ancora per la sua disponibilità.
[#5] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Valori bassi di aptoglobina possono essere riscontrati in corso di mononucleosi, insufficienza epatica, anemia. Comunque, prima di preoccuparmi oltre il lecito, io le consiglierei di ripetere innanzitutto il test: puo' benissimo accadere che e' trattato di una diminuzione temporanea e che ad un successivo controllo i valori rientrino automaticamente nella norma.
Per quanto riguarda la dieta cerchi di fare dei pasti leggeri e regolari e anche qui provi a ripetere l'esame dopo un mesetto: se non basta sara' bene rivolgersi ad uno Specialista in Medicina Interna.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 150XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dott.
per me risulta molto difficile leggere gli esami che mi hanno fatto fare.
Le invio sul suo indirizzo e-mail le analisi del sangue eseguite.
Attendo Vs. gentile risposta
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Ho dato un'occhiata alle sue analisi. Effettivamente l'aptoglobina, pur alzandosi leggermente, e' rimasta su valori molto bassi anche dopo ripetuti controlli. Fermo restando che e' sempre preferibile far visonare i referti a chi li ha prescritti (vedi http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=42830 ) credo che, potendo escludere mononucleosi ed anemia, rimane da valutare la funzionalita' epatica, rivolgendosi magari ad un Medico con esperienza in questo settore, anche in relazione ad una eventuale epatite.
Cordiali saluti