Utente 332XXX
Buongiorno...ho 69 anni, ancora con funzionalità erettile, e nel 1977 ho effettuato la vasectomia e nel 1988 l'intervento di anastomosi deferenziale, del resto non riuscito (esponendomi come cavia in quanto ben conscio della enorme difficoltà...)da qualche tempo è notevolmente diminuita la quantità di sperma , sino ad essere completamente assente... chiedo cortesemente un vs. parere e a quali eventuali accertamenti posso sottopormi.Anticipatamente ringrazio ed in fiduciosa attesa di un vs. consiglio, porgo distinti saluti. Claudio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente, lei prende farmaci? perchè spesso gli alfalitici causano il cosidetto orgasmo secco
[#2] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2007
Egregio Dottor Quarto, innanzi tutto desidero ringraziarLa per avermi risposto così sollecitamente... francamente ho omesso di segnalare la storia clinica pregressa: infatti, dopo un angioplastica (angina instabile e coronaropatia plurivasale) , sono in trattamento farmacologico con beta -bloccanti, anti aggreganti piastrinici,diuretici, antidislipidemizzanti, eparina calcica... Anticipatamente La ringrazio per eventuali e gradite comunicazioni in merito, e con l'occasione porgo collegiali saluti.
claudio selva bonino
[#3] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2007
dimenticavo un dato : non volevo qualificarmi ed ho usato volutamente "mancanza di sperma " anzichè aspermia... !!! ancora GRAZIE !!!!