Utente 104XXX
Gent.mi dottori,in seguito ad esami prericovero per un intervento di emorroidi di 2°gr.sanguinanti(met.Longo)l'Anestesista mi richiese un ecocolordoppler dei tronchi sovraaortici. Esito:Ispessimento intimale diffuso lungo le carotidi comuni in assenza di stenosi.
A destra:ispessimento intimale a carico della biforcazione,del bulbo e dei segmenti prossimali delle carotidi interna ed esterna, in assenza di stenosi e con regolari emovelocimetrie;kinking emodinamico della carotide interna nel tratto medio del segmento esocranico con PSV:275cm/sec ed EDV:65cm/sec;in corrispondenza del piede del kinking si apprezza plicatura intimale condizionante stenosi del 60%sec.NASCET;non si repertano cadute patologiche di flusso a valle.
A sinistra:ispessimento intimale a carico della biforcazione,del bulbo e dei segmenti prossimali delle carotidi interna ed esterna,in assenza di stenosi e con regolari emovelocimetrie;la carotide interna,nel tratto medio del segmento esocranico, sviluppa un coiling non emodinamico,lungo il quale non si apprezzano difetti intimali.
Vertebrali anterograde.
Succlavie trifasiche e non accellerate.
C.D.:
kinking emodinamico con plicatura intimale della carotide interna destra
coiling non emodinamico della carotide interna sinistra.
Vi è indicazione a correzione chirurgica del kinking a carico della carotide interna destra,che al momento risulta asintomatico per deficit neurologici di tipo focale,emisferico e/o oculare.
Ora mi chiedo se decidere di fare l'intervento,o lasciare tutto come si trova,compreso le emorroidi,visto che l'ultimo abb.sanguinamento risale al 10 marzo ult.scorso.Questi miei problemi alle carotidi da cosa sono portati? Io non ho mai fumato,mai avuto colesterolo,soffro di ipertensione che tengo bene sotto controllo con 1/2 comp.di Atenol e una di Zopranol 30mg.al dì;prendo anche una bustina di Cardirene 160mg.al dì presc.dal neurologo dopo una RMN del cervello senza e con contrasto fatta a nov.2006 dopo un emiparesi facciale avuta in agosto (durata circa 45gg.)imputata al trigemino e curata con cortisone.
Questa risonanza non aveva evidenziato nulla di particolare,se non le piccole cose normali per l'età,il Neurologo mi consigliò controlli annuali,ultimo il 20-04-09 con buon esito.Oltre al Vostro gradito consilio vorrei anche sapere cosè un kinking,cosa vuol dire emodinamico,NASCET,ispessimento intimale e i valori trascritti se sono giusti o patologici.Ringrazio in anticipo e mi scuso per le molte richeste.Carissimi Saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Massimo Pisacreta
32% attività
0% attualità
12% socialità
BOLLATE (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Non è facile rispondere al suo quesito dato che non vi sono indicazioni univoche alla terapia del kinking asintomatico (che significa semplicemente inginocchiamento del vaso).
I parametri di accelerazione della velocità del sangue a livello di questo inginocchiamento sono patologici ma questo vale per le placche ateromasiche (arterisoclerotiche) non per le anomalie morfologiche (di forma).
Sostanzialmente lei presenta delle anomalie di forma e di lunghezza delle sue arterie non delle alterazioni arteriosclerotiche.
Le accelerazioni della velocità del sangue a livello del kinking possono, col tempo, determinare anche una alterazione della parete con comparsa di lesioni fibrose, ma solitamente queste non comportano sintomi.
Il mio consiglio sarebbe quello di tenere sotto controllo l'alterazione nel tempo con esami ecocolordoppler.
Al contrario, se comparissero sintomi specifici, l'indicazione alla correzione chirurgica potrebbe essere presa in esame.
Per ulteriori chiarimenti, data la complessità del tema, preferirei che lei mi contattasse privatamente.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 104XXX

Iscritto dal 2009
ringrazio per la cortese e sollecita risposta.
Corrisponde al vero che con i miei parametri è consiliabile correggerli prima dell'intervento perchè con l'anestesia potrebbe verificarsi un calo di pressione durante l'intervento? E per questo non dovrei comunque sottopormi ad anestesia?quali sono i rischi?
La ringrazio tantissimo per la sua gentilezza e competenza. Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Dr. Massimo Pisacreta
32% attività
0% attualità
12% socialità
BOLLATE (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Confermo quanto già espresso nella mia risposta precedente, non capisco quali siano i paramentri cui si riferisce, l'anestesia può essere generale o locale e i rischi vanno valutati casoper caso con tutti gli elementi ( che in questo caso non ci sono) a disposizione. Mi contatti pure direttamente per evntuali ulteriori chiarimenti.