Utente 165XXX
Salve,
sono una donna di 56 anni e soffro di pesanti allergie alimentari.
sono risultata allergica a quasi tutta la frutta (esclusa la banana) e verdura (esclusi i pomodori, carote, zucchine e qualche altra verdura). quando assumo anche una minima quantità di questi alimenti mi si gonfia la gola, il naso e non riesco più a respirare; ho forti crampi addominali, battito accelerato ed edema a orecchie petto caviglie etc...
Ho imparato ad evitare questi cibi ma le domande che vorrei porre ore sono due; innanzitutto cosa potrei prendere in caso di necessità per "darmi" più tempo prima di raggiungere l'ospedale; purtroppo nè io nè i miei familiari sappiamo fare iniezioni. secondariamente, dovendo privarmi di molti alimenti ho bocca secca e lingua con tagli che il medico ha attribuito a una sorta di avitaminosi prescrivendomi due integratori: supradyn e benexol; ho paura però di risultare allergica anche ad alcuni dei loro componenti, è possibile? ho letto che prevalentemente contengono vitamine e metalli mentre la mia allergia mi hanno riferito alcuni specialisti è dovuta ad una proteina ( mi sembra PTH) presente nella polpa e nella pelle di frutta e verdura. potete consigliarmi?
ringrazio in anticipo per l'aiuto,

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Buongiorno.
I soggetti con storia di anafilassi da allergia alimentare dovrebbero essere dotati per l'emergenza di autoiniettori (cioè di siringhe preriempite e pronte all'uso, che chiunque può autosomministrarsi) contenenti adrenalina, oltre che di altri farmaci per le manifestazioni più lievi.
Proteine: probabilmente si riferisce alle LTPs.
Mi chiedo però perché dovrebbe pensare ad un'allergia agli integratori (che è proprio difficile da immaginare).
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 165XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio moltissimo per la risposta. In realtà ormai ho paura ad ingerire qualsiasi tipo di alimento in quanto mi è stato detto che nel mio tipo di allergia un giorno potrei diventare allergica ad alimenti che fino a quel momento non mi avevano provocato alcuna reazione. Un'ultima domanda.. ma questi autoiniettori con l'adrenalina non sono pericolosi?indubbiamente capisco che tutto si basa sul rapporto rischio beneficio ma esistono anche quelli con dei cortisonici per esempio?scusi la mia ignoranza..
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
La Sua dieta mi pare già sufficientemente condizionata per pensare di eliminare anche alimenti che al momento assume senza reazioni (sebbene teoricamente possa un giorno avere reazioni anche verso di essi).
Non esistono autoiniettori di cortisonici, dal momento che tale classe di farmaci NON rappresenta la terapia di scelta nell'anafilassi sistemica. Se dovesse presentare una reazione grave il cortisonico potrebbe non essere sufficiente a contrastare il meccanismo in atto. In quei casi l'unico farmaco veramente utile è l'adrenalina, e il rischio di effetti indesiderati è da considerare senz'altro di molto inferiore al beneficio.
Una volta effettuata la prescrizione, sarà ben addestrata all'uso dell'autoiniettore.
Saluti,