Utente 152XXX
Buongiorno,
da una serie di analisi, finalizzate alla diagnosi di una sospetta sindrome da fatica cronica, sono risultati fuori norma i segueni valori:
Fe 34mg/dl (65-155)
Cl 108mEq/l (98-107)
CD3 18.80% (65-77)
CD4 60.20% (36-50)
CD5 80.40% (65-77)
CD8 79.30% (20-28)
Colesterolo tot. 259mg/dl (<200)
LDL 181mg/dl (<130)
PCR 0.744 (fino a 0.500)

Per quanto riguarda il colesterolo, è più alto del solito (circa 220) probabilmente perchè ho esagerato con il formaggio...
L'omocisteina è nella norma, ma assumo acido folico 400mg + vit.B1 e B12.
Prima del trattamento era 25.9.
Come mai il ferro è basso nonostante io prenda l'acido folico?
E soprattutto cosa significano i valori CD3 CD4 CD5 CD8?

La saluto e La ringrazio.
[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività +48
12 attualità +12
20 socialità +20
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Il ferro non risente dell'assunzione di folati; lei prende l'ac folico per il valore alto di omocisteina. I valori della tipizzazione possono soltanto evidenziare una lievissima inversione del rapporto CD4/CD8, ma non ci danno ulteriori indicazioni
[#2] dopo  
Utente 152XXX

Iscritto dal 2010
Gent.Dott.Baraldi,
La ringrazio tanto per Sua immediata risposta.
Ero un po' preoccupata, non perchè io sia particolarmente ansiosa ma perchè purtroppo soffro di diverse patologie... tra cui lesioni cerebrali multiple di non chiara natura, rallentamento della trasmisione nervosa, Romberg positivo.
Approfitto della Sua gentilezza per chiederLe ancora qualche chiarimento. Questi esami fuori norma hanno qualche rilevanza riguardo alla sclerosi multipla?
Cosa significa una inversione del rapporto CD4/CD8?
La ringrazio ancora e La saluto cordialmente.
[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività +48
12 attualità +12
20 socialità +20
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Nò, non riguardo alla sclerosi che si diagnostica con esami strumentali ( RMN ecc. ). Vanno fatti accertamenti neurologici per queste non meglio definite "lesioni cerebrali"
[#4] dopo  
Utente 152XXX

Iscritto dal 2010
Gent.Dott.Baraldi,
La contatto nuovamente per sottoporLe il referto di nuove analisi del sangue, eseguite in vista di una visita ematologica, prescrittami dal medico dei base, per la carenza di ferro.
Risultano alterati:
emoglobina 10.9 (12.3-15.3)
ematocrito 34.1 (36-45)
MCV 77.9 (80-96)
MCH 24.9 (27.5-33.2)
MCHC 31.9 (32-35.5)
PCR 1.0 (fino a 0.5)
sideremia 26.0 (37-145)
ferritina 12.6 (13-150)
La transferrina è nella norma: 311 (200-360)
Nelle analisi precedenti l'emocromo era nella norma ma risultava:
Fe 34 (65-155)
PCR 0.744 (fino a 0.500)
CD3 18.80% (65-77)
CD4 60.20% (36-50)
CD5 80.40% (65-77)
CD8 79.30% (20-28)

La prego di fornirmi un Suo parere... si tratta di una semplice carenza di ferro?
La saluto cordialmente e La ringrazio ancora.






[#5] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività +48
12 attualità +12
20 socialità +20
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
C'è una carenza di ferro; sarà opportuno una valutazione riguardo un'eventuale assunzione di questo. Nella donna, poi, questo può essere anche in realzione al ciclo mensile se abbondante e /o irregolare. Una ulteriore analisi che farei è quella per ricerca microcitemie per il valore basso di MCV. Ci faccia sapere