Utente 181XXX
buongiorno,sono una signora di 50 anni in buona salute con colesterolo, glicemia e trigliceridi nella norma ,peso normale e non fumo.. Nel 2008 ho fatto un dopler alla carotide e mi e' stato diagnosticata una placca carotidea del 40%.Come cura mi e stata data la cardiospirin da 100mg e crestor. Dal 2008 ad oggi assumo solo la cardioaspirn perche il crestor ho letto che ha molti effetti collaterali. Ho fatto vari controlli specialistici e ce chi mi consigliava di assumere il crestor e chi no. Pochi giorni fa ho fatto un altro doopler e la placca e rimasta ancora al 40%. Questo specialista mi a consigliato di assumere il crestor perche' la placca e' molle e potrebbe distaccarsi, e con il crestor dovrebbe calcificarsi. Ho fatto la mammografia e mi e' stato riscontarto un linfonodo intramammario e piccola calcificazione displastica. Assumendo il crestor o problemi al seno? Sono circa 3 giorni che mi sto convincendo ed ho iniziato a prendere il crestor. Secondo voi faccio bene? un altra cosa soffro un po di ipertensione e al mattino assumo atenol e anche mia madre a una placca carotidea dell 80%. Spero in una vostra risposta aiutatemi sono confusa. Vi ringrazio anticipatamente.
[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile utente,

i limiti di una valutazione a distanza le sono noti.

mi sembra che lei si stia curando e viene seguita da i medici egregiamente. non posso esprimermi ne in senso positivo tantomeno negativo su una terapia prescritta a seguito di una visita reale, tantopiù in una situazione come questa.

il fatto che la stenosi sia rimasta costante è segno che la terapia fa il suo effetto.

cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2010
Vi ringrazio molto per la risposta. Pero' volevo chiedervi un ultima cosa se assumendo il crestor avro' problemi al seno visto che mi e' stato diagnosticato un linfonodo intomammario con piccola calcificazione displatica. Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2010
rispondete per favore Grazie.
[#4] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile utente,

non mi sembra siano presenti delle controindicazioni all'uso di questo farmaco, nella sua situzione.

i limiti di una consulenza a distanza spero l siano noti, per tali motivi la inviterei a consultare il uo sanitario che le ha prescritto la terapia in virtù di questo nuovo dato.

cordiali saluti