Utente 184XXX
dai primi di ottobre 2010 circa 2 mesi e mezzo fa ho un linfonodo ingrossato alla parte sinistra del collo in basso vicino all'aorta e altri più piccoli anche sulla destra. dopo una settimana da questo ho avuto la pancia gonfia, e quando mi mettevo a tavola mi sentivo subito sazio e mangiavo poco, questo per 7/8 giorni mi sono accorto di aver perso in quel periodo 5 kh, poi ho ripreso a mangiare. il mio medico mi ha ordinato di fare eco al collo, risultato linfonodo ingrossato del tipo reattivo, quelli ovali di mm 22, non dolente e si sposta poco, ecodoppler al collo , risultato eclasia della carotide, mi hanno detto di tenerla controllata, esami del sangue di tutti i tipi, a parte qualche piccolo valore gli altri nella norma e mi ha detto il medico che vanno bene, il cpk era arrivato sui 400 poi è scieso anche se è sempre un pò alto. altro eco al collo sembrerebbe che il linfono di sinistra sia diminuito di qualche mm, noduli alla tiroide piccoli non rilevanti da tenere in osservazione, sempre qualche nodulo anche sulla destra. fatto eco all'addome completo, risultato fegato molto ingrossato, prostata dilata, ultimi esami psa per la prostata fatti ad aprile 2010 erano nella norma. fatti raggi al torace, risultato qualche traccia di focolare in un polmone. sono stato al pronto soccorso perche una mattina mi sentivo strano debole e forse un pò di febbre, sono stato 8 giorni mi hanno vatto tanti esami del sangue, tutti sufficientemente nella norma, quello -fenot-sangue perif- referto , non eseguibile perchè provetta sbagliata. altro eco al collo sempre uguale, poi mi hanno dimesso. nel frattempo ho perso altri 5 kh prima pesavo 90kh ora 80kh sono alto 1,65 e ho 57 anni. ultimamente visto che ho notato del sangue nelle feci il mio medico mi ha ordinato di fare, clisma opaco a doppio contrasto, e dei raggi alle vie primarie , esofago ecc. che devo ancora fare. nel frattempo sono molto in ansia, ho sempre l'addome ingrossato, mangio e continuo a dimagrire. devo fare qualche altra visita specialistica, cosa mi consigliate, di fare. una biopsia al linfonodo va fatta? altri esami? grazie per la risposta resto in attesa.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non va fatta alcuna biopsia: si tratta di linfonodi reattivi (=reagiscono ingrossandosi) e non me ne preoccuperei.

http://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-linfonodi-linfoghiandole-adenopatie-ed-sistema-linfatico.html

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/lifonodisentinella.htm

Per il resto Lei ci ha esposto l'indice di un Trattato di Presunta Patologia [(^__^) mi consenta la battuta per sdrammatizzare un pò] e non si può fare nulla tramite Internet.

Coinvolgerei il suo curante per fare il punto della situazione applicando il criterio dell'UBI MAIOR MINOR CESSAT".