Utente 208XXX
Buonasera,
scrivo per un problema che mi assale da tantissimi anni e che sembra non avere soluzione: le mie gambe. Sono abbastanza alta (170cm) e agli altri appaio anche piuttosto magra, ma la verità è che da sempre mi vergogno a indossare gonne o pantaloni corti per non mostrare le mie caviglie, che non sono definite e assieme al resto della gamba creano un effetto proprio "a colonna". A causa di questo mio malessere verso i 14 anni mi misi a dieta, e calai fino a sfiorare i 48kg ma anche allora le mie caviglie e polpacci erano forse più grossi rispetto al resto della gamba e ancora non "definiti". Dico subito che ho assunto la pillola per 5 anni, non ho mai praticato nessuno sport ma sono sempre stata piuttosto attiva, fumo (non piu di 10-12 sigarette al giorno) e non ho mai avuto un grande stimolo alla sete, non bevevo quasi mai, forse perchè comunque mangio tantissima frutta e verdura tutti i giorni. Per anni ho sempre creduto fosse la mia costituzione il vero problema (anche se dalla vita in su sono magrissima), ma da sempre vedo che se "spremo" noto più cellulite o buccia d'arancia proprio appena sopra la caviglia e polpacci che nelle cosce. Da quando ho smesso la pillola mi sembra che la situazione sia peggiorata parecchio, assieme al fatto che ora lavoro qualche giorno a settimana e ciò mi costringe a stare molte ore in piedi. Da quando ho iniziato a lavorare sento le gambe pesantissime, gonfie e doloranti. In più, ora il problema "cellulite" sembra aver coinvolto anche le ginocchia, sembrano "doppie". Se vi scrivo è perchè non riesco a capire se soffro di un problema circolatorio, di ritenzione idrica, di cellulite o è normale avere una forma delle gambe del genere per via della costituzione? L'osso, anche se grande, risulta "a colonna"? Seguo una dieta giusta e ipocalorica, niente sale, da mesi cerco di bere più acqua e tisane possibili e vado in palestra o a camminare tutti i giorni ma non vedo risultati. Ho anche provato a indossare delle calze elastiche a 140 den ma non son servite a molto. Vorrei sapere prima di tutto a chi posso rivolgermi per una visita più indirizzata e se un intervento di liposcultura alle caviglie-polpacci possa servire a qualcosa o peggiorerebbe solo la situazione?
Vi ringrazio anticipatamente,
Cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alberto Calvieri
40% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Gent.le Utente
la descrizione molto precisa ed accurata del suo caso merita un attenta riflessione. Il problema sembra riguardare prevalentemente la gamba e ginocchio, mentre poco o nulla ci dice di cosce e glutei che sembrerebbero indenni. Dalla sua disamina, mi sembra di riscontrare in primis una insufficienza veno-linfatica importante ed un ecodoppeler delle gambe ci aiuterebbe molto per confermare tale ipotesi così come fa del resto la sintomatologia descritta (gambe pesanti e dolorose). Casa fare?? la risposta non è semplice in questi casi ove le tecniche tradizionali potrebbero fallire. Io suggerirei innanzitutto una buona alimentazione ricca anche di liquidi (acqua)e fibre , attività fisica costante e sedute di massaggi linfodrenanti mirati e pressoterapia in assenza ovviamente di controindicazioni. Ovviamente la visita preliminare da un medico estetico è d'obbligo per pianificare la strategia da utilizzare nel suo caso
cordialità