Utente 217XXX
Buon giorno,la mia domanda ormai l'avrete sentita migliaia di volte: “Perdo i capelli! Che fare?” Capelli che fino a 6 anni fa erano folti e grossi, ora diradati e in via di miniaturizzazione. Compio 28 anni quest'anno e oltre alla stempiatura, per la quale posso anche passar sopra, la perdita è il diradamento mi stanno facendo letteralmente "impazzire". Come tanti ho genitori con molti capelli (mio padre ne ha 65, e a parte quelli persi dovuti all’eta, e un po’ grigi, ne ha davvero molti!). Ho deciso di prendere coraggio e andare da un dermatologo/tricologo, che ha constatato il problema è indicato come cura la finasteride 1mg al giorno. Devo dire che la visita è stata molto professionale ed esaustiva, anche per la serie di domande che ho posto. Il mio problema è che la finasteride è un farmaco. Sono restio a prendere un farmaco ogni giorno, se non sto male!! Inoltre leggere tutti gli effetti collaterali legati all'uso della finasteride mi allontana ancora di più dall'idea di usarla. Effetti indicati collaterali che sembrano insorgere con basse %, di cui invece in modo più o meno marcato moltissimi sembrano aver risentito. Insomma vada per capelli, ma le parti basse vorrei funzionassero sempre, senza problemi o patemi d’animo!Ho cercato quindi alternative naturali di cui però il dermatologo non mi ha parlato. Ho trovato in moltissimi siti la serenoa repens, alternativa naturale: sembra avere gli stessi effetti, anche se più blandi e non completamente accertati, della finasteride. Inoltre ho letto che per avere un possibile effetto la serenoa assimilita deve avere una titolazione di almeno 85-90% (paragonabili a un uso quotidiano di finasteride 1mg?). Le domande che sorgono spontanee, e a cui non ho trovato risposte serie, sono: “L'utilizzo della serenoa repens causa gli stessi effetti della finasteride? Devo fare accertamenti e visite periodiche? Posso stare tranquillo in quanto prodotto naturale? A lungo andare (per esempio 10 anni)può causare problemi? Posso smettere se dopo 6 o 7 mesi non vedo risultati o almeno un mantenimento? “ Chiedo una gentile risposta perchè leggendo in giro, alcuni utilizzatori lamentano effetti indesiderati anche simili alla finasteride, e vorrei saepre che fare. Sapreste consigliarmi in caso un buon prodotto da comprare in farmacia a base di serenoa con la corretta titolazione? Infine trovo menzionato anche l’uso dell’olio di cocco. Secondo voi è un palliativo o può aiutare? Ringraziandovi molto, porgo cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Spero potrà trovare utile una mia recente intervista sulla Calvizie:

http://www.latuapelle.org/interviste-tv

torni pure ad aggiorarci.

saluti a lei