Login | Registrati | Recupera password
0/0

Dolore persistente ai denti

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2007

    Dolore persistente ai denti

    buonasera
    vi scrissi gia' 5 anni fa circa e sono di nuovo qui a chiedere un consiglio per una situazione che ancora non ho risolto.
    la mia nevralgia atipica ai denti ed alla faccia, se posso cosi' chiamarla, è ancora presente, nonostante tutto i mio impegno, esattamente come allora.
    vi riassumo di nuovo brevemente i mio sintomi: il dolore ai denti si presenta un'ora circa dopo il risveglio, comincia nell'arcata superiore ed inferiore sinistra per poi, verso sera, arrivare ad interessare quasi tutta la dentatura; mentre mangio, lavo i denti o parlo il dolore, sensazione di bruciore, di gonfiore ai denti (ogni tanto sembra anche alle gengive) si attenua per poi ricominciare al termine delle attivita' descritte.
    questo dolore si irradia anche alle guance ed agli zigomi, ogni tanto mi sembra di avere nel mento come un formicolio che arriva a dare la sensazione di denti che tirano (scusate il lessico poco medico).
    tutto questo, come sempre, tutto il giorno, tutti i giorni, senza tregua.
    all'epoca, dopo tutte le visite che avevo gia' fatto e dopo aver gia' consultato neurologi e gnatologi, ho seguito i vostri e tenti altri consigli medici, ricominciando la mia battaglia personale: ho estratto tutti i denti del giudizio anche se sani, e mi sono rivolta all'istituto stomatologico di milano.
    qui dopo esame kinesiografico ed alla palpazione, mi hanno spedito da un neurologo da loro conosciuto, affermando che il mio caso non rientrava per i sintomi e l'esito degli esami nelle disfunzioni temporo mandibolari. il neurologo mi invita a fare esami del sangue (ana, ves, ecc), risonanza al cervello e primo tratto colonna vert., ecografia parotide sinistra... nulla di anomalo.
    cosi' a sua volta mi manda alla terapia del dolore di milano: diagnosi di nevralgia facciale atipica, causa..chi lo sa. mi parlano di anticorpi antinervo ma non approfondiscono. quindi sedute di scrambler therapy, inutili, e prima prescrizione di medicinali (laroxyl). non soddisfatta del sostegno ricevuto alla terapia del dolore, anche su loro consiglio, mi rivolgo ad un neurologo agopuntore del quale mi fido molto, che, immediatamente e non approvando la diagnosi, mi manda da un dentista della mia citta (ora vivo a como) conosciuto in tutta italia ed attivo nella cura della fibromialgia dovuta o che provoca (non ho ancora capito bene) disfunzioni dell'atm per presentagli il caso.
    questo medico, che mi sta curando tuttoggi, mi invita ad eseguire una risonanza dell'atm ed una tac all'arcata inferiore.
    dagli esami mi diagnostica un'artrosi in fase degenerativa dell'arvticolazione e la presenza di un'otturazione profonda nel molare di dex che sfiora il nervo.
    mi ha preparata un byte abbastanza alto, che porto da circa 3 settimane ma senza miglioramenti, mi prescive magnesio, 2mg di sirdalud per 15 giorni e la devitalizzazione del molare (che faro') settimana prox. mi fido di lui e della sua esperienza ma sono, data tutta la lunga vicenda, molto sfiduciata. cosa ne pensate? grazie



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 377 Medico
    Perfezionato in:
    Gnatologia clinica
    Odontoiatria e odontostomatologia

    Risponde dal
    2006
    Intanto è importante sapere se davvero Lei è affetta da fibromialgia. E' facile fare la diagnosi http://www.medicitalia.it/minforma/Reumatologia/647/La-fibromialgia-il- devono esserci 11 dei diciotto punti rossi disegnati nella figura che evocano dolore alla pressione. Se sono presenti solo nel viso non è fibromialgia, probabilmente è nevralgia trigeminale. Prima la diagnosi e poi la terapia.
    Dapprima un po di chiarezza.


    http://www.danieletonlorenzi.it
    Odontoiatra Carrara

  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2007
    buongiorno e grazie per l'interessamento. per brevita' necessaria (mi scuso) nella mail precedente non ho specificato di essere stata sottoposta alla pressione dei punti da lei contesemente indicatomi. è stato terribile, ma provato un dolore cosi' forte, soprattutto nel lato sinistro del corpo! il sospetto per questo problema è stato inoltre mosso anche dalla presenza di allergie gravi ed intolleranze alimentari, stanchezza diffusa e ricorrente presenza di qualche linea di febbre senza altri sintomi.
    quello che mi chiedo e che chiedo anche a voi per la paura ed il bisogno di ripetute conferme che in pazienti "incasinati" come me penso sia normale, è questo: è possibile che i punti premuti diano un dolore atroce solo alla loro pressione e che invece il dolore/nevralgia alla faccia ed ai denti si presenti da solo e sia presente per tutto il giorno?
    perchè mentre parlo o mangio il dolore si attenua? il mio medico, ad esempio, sostiene che il movimento comporta l'ossigenazione dei muscoli che favorisce una riduzione del dolore.
    ed ancora, giuro che è l'ultima domanda, puo' l'artrosi dell'atm provocare un dolore cosi' forte ed anomalo a viso e denti?
    per chiarezza, specifico che ho una forte malocclusione dentale (i denti non combaciano alla chiusura) che verra' corretta solo dopo l'utilizzo del byte, se chiaramente portera', e non vedo l'ora, la scomparsa del dolore. grazie ancora!



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 231 Medico specialista in: Odontoiatria e odontostomatologia
    Anatomia patologica

    Perfezionato in:
    Gnatologia clinica
    Medicina estetica

    Risponde dal
    2011
    Gentile paziente,
    mi inserisco nella consulenza del collega per rivolgerle alcune domande:
    Innazitutto sapere se con la scramble therapy, che lei dice non ha funzionato, ha avuto un beneficio iniziale e poi nessun beneficio o immediatamente non efficace..
    Secondariamente sapere se la sua postura è ottimale e non ha deviazioni della colonna o dismetrie agli arti inferiori.
    Fa attività fisica e il suo lavoro è sedentario?
    Da 1 a 10 quanto è il suo dolore e quanto il suo stress?
    Pensa che un consulto psicologico potrebbe esserle d'aiuto?
    Il dolore ha le stesse caratteristiche ogni giorno o cambia? Se si in che modo?
    Ha notato se mangia solo da un lato?Se si che sensazioni ricava mangiando nel lato opposto?
    La sua sintomatologia va studiata: sicuramente il rapporto giorno/notte del suo dolore non trae origine dal dente da devitalizzare essendo il dolore endodontico tipicamente notturno. Per l'ATM sarebbe utile avere le suddette informazioni per darle un consulto più fruibile.
    Cordiali saluti




    Dr. Armando Ponzi
    www.sgfmedical.it

  5. #5
    Utente donna
    Iscritto dal
    2007
    buoasera e grazie
    rispondo subito a tutte le domande:
    - la scrambler therapy non mi ha mai dato beneficio, neanche iniziale
    - ho una leggera scoliosi, una gamba un po' piu corta dell'altra e forti contatture muscolari a schiena e spalle che mi fanno un male atroce alla pressione
    - sono educatrice di asilo nido, quindi in continuo movimento.cerco di andare una volta alla settimana in piscina, frequento un corso di power yoga 1, max 2 volte alla settimana, a secondo di come mi sento
    - ho pensato ad un consulto psicologico, ma piu' per affrontare la rabbia contro l'universo per il dolore cronico che devo sopportare. se come 10 considero il dolore derivante dalla rottura di un caviglia, allora il dolore che sento lo valuto 5, ma il dolore alla caviglia dopo ore passa, il mio è presente tutto il giorno, tutti i giorni da 8 anni e quindi mi permetto di attribuire voto 11...
    - il dolore si presenta mezzora dopo il risveglio, nella guancia sin e nei canini e molari inf e sup del lato sin.nel corso della giornata si espande fino agli incisivi inf e, seppur con meno forza, anche a canini e molari inf e sup del lato dex. è un dolore tipo nevralgia, come se i denti bruciassero, tirassero e mi fa male anche il viso, ma non capisco se è dalle guance che nasce od alle guance arriva per riflesso dai denti. anche le gengive bruciano seppur non hanno nessuna patologia. se dormo un paio d'ore riesco ad affrontare la serata perchè il dolore si attenua leggermente.
    - mastico da qualche mese solo a sin perchè l'otturazione bassa che ho a dex mi da fastidio. è per questo che devitalizzero' il dente anche se, come dice il mio medico, non direttamente collegato al mio dolore.
    - ho una malocclusione dentale, i denti non combaciano.
    per tutte le domande riguardo l'utilizzo del byte e l'artrosi, il dolore ai punti della fibromialgia e la domanda riguardo alla particolarita' del mio dolore, non mi ripeto e vi rimando al mesaggio che vi ho scritto sopra giorni fa.
    vi ringrazio ancora per l'attenzione non obbligata e spero davvero in un vostro parere e consiglio



  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 231 Medico specialista in: Odontoiatria e odontostomatologia
    Anatomia patologica

    Perfezionato in:
    Gnatologia clinica
    Medicina estetica

    Risponde dal
    2011
    Gentile paziente,
    come lei sa la modalità internet non consente di fare diagnosi essendo quest'ultima una prerogativa insostituibile della visita medica , tuttavia per darle un consulto fruibile sono necessarie talvolta di più domande.
    La ringrazio per il feed-back sulla 'scrambler therapy' che ho utilizzato per prova con risultati molto interessanti anche se diversamente dalla sua situazione il macchinario ha dato una immediata risposta positiva al dolore: l'uso peraltro è molto operatore-dipendente.
    Un contatto con uno psicologo può essere d'aiuto insieme allo yoga per capire e controllare meglio il dolore.
    Lei segnala un dolore diffuso a tutto il corpo ed alla caviglia intenso ma di breve durata ma il dolore che le impedisce una vita soddisfacente e che sente come quello che più interferisce essere quello del volto e in particolare è riferito all'apparato masticatorio.
    Segnala la frattura della caviglia (Dx o Sinistra?in che anno è avvenuta?) e una dismetria agli arti inferiori (dopo la frattura?la dismetria è stata diagnosticata da un ortopedico?).La dismetria è mai stata corretta?se si con cosa?
    Lo sviluppo di monolateralità masticatoria sinistra dice che è recente, da attribuirsi al dente dal lato opposto sottoccluso (otturazione bassa)e dolorante (solo alla masticazione o agli stimoli termici?). La articolazione supposta dolorante è la sinistra o entrambe? ha rumori o click nella articolazione?
    Perdoni ancora le numerose domande(immagino le volte che avrà dovuto rispondere) ma sarebbe paradossale che lei abbia un problema ai denti che non dipenda in tutto o in parte da problemi locali.
    Cordiali saluti



    Dr. Armando Ponzi
    www.sgfmedical.it

  7. #7
    Utente donna
    Iscritto dal
    2007
    grazie dottore, si è vero.ho risposto mille volte a queste domande, ma per stare meglio rispondero' anche un milione di volte!
    quindi, le spiego il tutto:
    - caviglia sin distorta con microfrattura all'eta' di 12 anni giocando a pallavolo. fasciata e guarita.chiaramente, qualsiasi medico toccandola si accorge che ha subito un incidente.
    - le contratture a schiena e spalle quasi non le sento, il dolore al viso ed ai denti è cosi' intenso che lo sovrasta.¨
    - non è un ortopedico ad avermi diagnosticato la leggera differenza di lunghezza tra le due gambe ma uno gnatologo ed anche un neurologo se non ricordo male. per questo uno mi ha fatto un byte (oltre a quello che porto ora da 3 settimane sul'arcata inf, 6 anni fa ne ho gia' usato uno ma sull'arcata sup che ho tenuto solo 2 settimane perchè appena sveglia al mattino avevo gia' dolore, cosa che non succedeva senza e, magari sbagliando, almeno per mezzora al giorno volevo stare bene), mentre l'altro mi ha rimandato dallo gnatologo perchè mettendomi tra le 2 arcate due rotolini di cotone le gambe tornavano nella posizione corretta ed ha cosi' identificato la causa, non solo per le gambe "diverse" ma anche per il dolore, nei denti.
    -per quanto riguarda il click mandibolare, come sopra le spiegavo ho usato il primo byte 6 anni fa. lo gnatologo me lo applico' per il dolore ai denti che cominciavo ad avvertire. caso (o forse no), dopo un paio di mesi dall'inizio del dolore ai denti (il byte non lo avevo ancora installato perchè quel medico ci mise molto a fabbricarlo) cominciai ad avere dolore all'articolazione vicino all'orecchio dex, con il classico click e l'impossibilita' per il dolore all'atm a mangiare cibi duri, ecc.. anche se il byte l'ho tenuto solo 2 settimane, il dolore ai denti non è passato mentre il click si ed anche il dolore articolare durante la masticazione.
    - dall'ultima rmn all'atm fatta qualche mese fa risulta un'artrosi da entrambi i lati, il dex sembra essere quello messo peggio (il lato del viso ed i denti di sin sono invece i punti dove sento piu' dolore). il medico che ora mi segue mi ha detto che entrambi i menischi sono praticamente scomparsi e le ossa hanno assunto una forma innaturale.
    - il dente con l'otturazione bassa mi fa male mentre mangio e quando ci capitano sopra, raramente perchè non le mangio quasi mai, cose dolci.ho sensibilita' al caldo ed al freddo a tutti i denti, ma su qual dente in particolare.
    -altra precisazione che magari le interessa sapere. dai 14-15 anni fino a circa i 18 ho sofferto di forti mal di testa (cefalea secondo grado), 3 o 4 volte alla settimana. altro caso (o forse no), quando sono sopraggiunti i dolori al viso ed ai denti i miei mal di testa sono notevolmente diminuiti.
    mi scuso se mi sono dilungata, ma penso che la chiarezza (tentata) sia dovuta per aiutarla in un consiglio che oltre tutto ne le è neanche d'obbligo.
    grazie ancora!



  8. #8
    Indice di partecipazione al sito: 231 Medico specialista in: Odontoiatria e odontostomatologia
    Anatomia patologica

    Perfezionato in:
    Gnatologia clinica
    Medicina estetica

    Risponde dal
    2011
    Gentile paziente,
    la sua è evidentemente una storia complessa e mi lasci dire un po' sfortunata, le auguro sinceramente di risolvere il suo problema almeno la attenuazione dei sintomi.
    Lei ebbe una frattura alla caviglia sn a 12 anni :mi sembra di capire che non è stata curata chirurgicamente ma con un gesso (mi dia conferma di ciò).
    Tra i 15 e i 18 anni ha sofferto di cefalea ( prese dei farmaci?fu diagnosticata da chi?) ma poi il dolore al viso sostituì la cefalea.
    Fu fatto un primo bite superiore che portò per poco tempo. Ebbe un giovamento all' ATM ma non migliorò la sensazione di dolore ai denti.
    Fu formulata una diagnosi di dismetria agli arti presunta.
    Una RMN recente descrive un quadro di grave artrosi bilaterale con usura pressochè completa dei dischi (che non sono quindi dislocati anteriormente)
    Un secondo bite attuale, portato da poco tempo, non da per il momento i risultati sperati.
    A margine della storia così delineata le invio alcune osservazioni al riguardo:
    -Mi chiedo se è stato esclusa per indagini diagnostiche eseguite eventuali artriti reumatiche.
    -La artrosi degenerativa delle ATM può essere corresponsabile di una parte del dolore le altre vanno ricercate e/o in una nevralgia (il neurologo al quale si rivolse fece una terapia per il dolore neuropatico?)e/o per una sommatoria di tensioni dei muscoli testa collo che proiettano sul viso e sui denti frutto di 3 elementi: la malocclusione, l'artrosi degenerativa Atm, la probabile dismetria agli arti inferiori.
    -La dismetria agli arti inferiori, deve essere attentamente valutata e possibilmente diagnosticata da un ortopedico: deve inoltre essere corretta poichè lo squilibrio può influenzare sia il bacino, sia la colonna sia l'occlusione.
    ' il dolore ai denti si presenta un'ora circa dopo il risveglio', lei dice, dopo un'ora che sta in piedi corretto?



    Dr. Armando Ponzi
    www.sgfmedical.it

  9. #9
    Utente donna
    Iscritto dal
    2007
    buonasera dottore, e grazie dell'aiuto e degli auguri, questi ultimi aiutano sempre!
    - onestamente non so come si diagnosticano le artriti reumatiche ma so di aver fatto gli esami del sangue per eventuali reumatismi (ana,ves,ecc) tutti con esito negativo
    - la cefalea mi venne diagnosticata dal neurologo dell'ospedale della mia citta'. andai da lui verso i 17 anni e, oltre al synflex, non mi prescrisse altri farmaci data la mia giovane eta' ed individuo, a mio parere in modo semplicistico, lo studio e lo stress da esso derivante come causa del problema (preciso che non ho problemi alla vista)
    - dopo la comparsa del dolore ai denti, ho consultato 2 neurologi, uno a bologna ed uno a milano (a milano anche la terapia del dolore): il primo non riscontro' anomalie, solo la lunghezza diversa delle gambe che migliorava con il cotone tra le arcate, che quindi mi mando' da uno gnatologo che mi fece il primo byte, l'altro che mi fece fare mille esami e non riscontrando problemi non mi invio' dallo gnatologo, diede poco peso alla malocclusione, ma dal collega della terapia del dolore che mi fece scrambler therapy e mi prescrisse o il laroxyl o un tentativo con l'agopuntura. chiaramente provai prima la seconda. feci un ciclo di agopuntura senza risultati ed il terapista, anche lui neurologo, si convinse che il problema non era neuropatico o cose simili ed a sua volta mi spedi' dal medicoche mi sta attualmente curando che, a detta di tutti, è tra i piu' bravi in italia. mi ha applicato e mi regola il byte sulla base non solo dei sintomi e delle rmn e radiografie fatte, ma anche sulla prova della forza di kinesiologia (dovrebbe chiamarsi cosi').oltre ad andare da lui una volta a settimana, mi ha invitato ad andare da un massaggiatore per manipolazione sulla muscolatura che interessa il viso e che ad essa è correlata. per precisione, prima di andare da questo medico mi sono rivolta allo stamatologico di milano. mi hanno fatto lo studio completo della muscolatura, dicendo essere a posto, ma non si erano accorti del disastro all'articolazione che ho.
    - il dolore non comincia solo un'ora dopo essermi alzata dal letto. la domenica mattina mi piace ascoltare un po' di radio prima di alzarmi e anche se resto sdraiata senza muovermi il dolore dopo un'ora si presenta.
    le ho spiegato tutta l'odissea della mia storia clinica per essere ancora piu' chiara e cercare di farle comprendere la difficolta' di tutti non solo a curarmi, ma anche a capire che cosa ho e da quale spcialista indirizzarmi. e se i dottori camminano nel buoi, si figuri io come mi posso sentire.
    grazie ancora per tutto



Discussioni Simili

  1. Malocclusione e artrosi
    in Gnatologia clinica
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 09/08/2011, 16:20
  2. Artrosi dell'atm
    in Gnatologia clinica
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 21/03/2011, 19:37
  3. Nevralgie denti e gengive
    in Gnatologia clinica
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 14/02/2011, 10:38
  4. Artrosi atm
    in Gnatologia clinica
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 07/11/2010, 23:06
  5. Nevralgia dentale
    in Gnatologia clinica
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 26/07/2010, 15:30
ultima modifica:  17/11/2014 - 0,11        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896