Utente 227XXX
Buonasera, sono una donna di 37anni con un'elevata miopia. OD -16,00sf//-1,50 cil 20 OS -12,50sf//-2,00 . La mia attivita' lavorativa consiste nel caricare e scaricare merce di bancalato. Lo scorso febbraio, in seguito ad un'infortunio, ho avuto un'emorragia retinica all'occhio destro. L'emorragia si e' riassorbita ed ha lasciato una cicatrice che penalizza ulteriormente la mia vista. (OD Con correzione 1/10). Nel corso degli accertamenti, lo scorso maggio, mi riscontrano un distacco di retina nel mio occhio buono, il sinistro. (OS con correzione 7/10). Vengo cosi' sottoposta ad un intervento di cerchiaggio e di vitrectomia. Tutto bene ma sopraggiunge un infiltrazione d'olio a causa di un punto di sutura saltato e dopo 20 giorni effettuo un nuovo intervento . Creano uno sportello sclerale e poi tolgono l'olio. La retina risulta in piano, affronto problemi di congiuntivite e di pressione oculare alta ma tutto bene . All' ennesimo controllo mi confermano che ho , nell'occhio operato , un'inizio di cataratta e la presenza di corpi estranei alla cornea .che mi causano ulteriori problemi di visibilita' soprattutto col buio. ( mi scuso ma non ricordo la definizione di questo fenomeno) Ci sono altri problemi che potrebbero sorgere dopo l'intervento di vitrectomia fatto?Tutti questi disagi, vanno a sommarsi alle mie diottrie ed alla presenza di goccioline d'olio che si muovono all'interno dell'occhio. Quest'effetto svanira' col tempo?Vorrei tutelare il mio unico occhio "sano" il sinistro che e' quello che mi permette di vivere normalmente. Mi e' stato detto di evitare vibrazioni e scuotimenti , uniche cose che potrebbero portare ad un nuovo distacco di retina .
Mi chiedo, cosa posso fare per tutelare le poche diottrie che ho . L' attivita' che svolgo comporta lo spostamento manuale di molta merce. Il mio lavoro potrebbe crearmi altri problemi?Corro rischi sollevando pesi?Ci sono tutele legislative su cui posso fare affidamento ? Mi scuso per la serie infinita di domande, spero giunga presto una cortese risposta. Grazie mille in anticipo per l'attenzione .Cordiali saluti e buonasera..
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
SUE DOMANDE
1) L' attivita' che svolgo comporta lo spostamento manuale di molta merce. Il mio lavoro potrebbe crearmi altri problemi?
risposa
si assolutamente si
deve cambiare lavoro e non sollevare pesi

2)Corro rischi sollevando pesi?
risposta
RECIDIVA DI DISTACCO o NUOVO DISTACCO RETINICO

3)Ci sono tutele legislative su cui posso fare affidamento ?
risposta
SI CERTO DEVE ESSERE ADIBITA AD ALTRE MANSIONI

buona serata
[#2] dopo  
Utente 227XXX

Iscritto dal 2011
Buonasera, la ringrazio della risposta immediata!Non potevo sperare di meglio! Il primario che mi ha operata ed il medico che ultimamente mi visita, ritengono che non ci siano impedimenti dati dal mio lavoro! Il suo parere conferma i miei dubbi. Le mie paure sono quindi motivate!!
Cerco di svolgere in modo molto piu attento le mie mansioni ma potrebbe non bastare. Posso chiedere un ' inabilita' o una limitazione di peso? Scusi se sottolineo gli aspetti post operatori e torno a chiederle delle precisazioni. I vari problemi che ho svaniranno col tempo oppure devo imparare a conviverci? Grazie di nuovo per l'aiuto e buonasera.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Chieda un cambio mansioni
Cioe' lei e' idonea al lavoro ma con esclusione dal sollevare pesi o da fare sforzi fisici
Buona giornata