Utente 193XXX
Salve a tutti,
sono un ragazzo di 20 anni che non ha mai avuto problemi di vista né ottici né oculistici. A fine luglio è successo accidentalmente che mia mamma, mentre utilizzava un laser di quelli giocattolo che si trovano sulle torce per esempio, per sbaglio è finito su uno specchio ed è stato riflesso sul mio occhio destro. Da subito ho iniziato a sentire fastidio, soprattutto bruciore e sensibilità, come fotofobia, avendo difficoltà a tenere l'occhio aperto. Il giorno dopo mi sono recato al pronto soccorso dell'ospedale oftalmico, non mi hanno riconosciuto nessun tipo di danno e mi era stato prescritto un collirio di base. Dopo uno o due giorni il fastidio era già praticamente cessato.
Un mese dopo è successa una cosa analoga sempre con il laser ma in modo diretto e senza che io me ne accorgessi se non per il bruciore. Questa volta ho aspettato una settimana e mi sono recato nuovamente all'ospedale. Mi hanno diagnosticato un'iperemia congiuntivale e mi hanno prescritto un altro collirio di cui non ricordo il nome (forse il Betaoptical) da conservare in frigo dopo l'apertura, ma sicuramente più efficace. Dopo una settimana di applicazione di una goccia per 3 volte al giorno mi era passato il disturbo nuovamente.
A fine settembre in circostanze ancora diverse mi è arrivato probabilmente il laser di un architetto nell'occhio destro perché ho iniziato poco dopo a sentire di nuovo bruciore e fotofobia anche se di meno. Dopo due settimane di attesa, in cui il disturbo sembrava peggiorasse soprattutto la mia difficoltà a tenere aperto l'occhio, mi sono recato all'ospedale con questi esiti:

La diagnosi non me l'ha scritta ma nell'esame oftalmico ha messo:
OD: blefarite, cornea trasp flu neg, ca ottic vuota, odf (miosi): papilla e rm di norma
OD: Pressione endoculare: 15
La dottoressa personalmente mi ha detto che non ho nessun danno ma di fare per
scrupolo l'esame per la retina, infatti nelle prescrizioni mette:
rp OCT MACULA OO
RP COLBIOCIN POMATA 2-3 VV AL G PER 10GG
BLEFARETTE GARZE 1 AL G PER 1 MESE
NETTACIN COLL MONO 3 VV AL G PER 7 GG

Io ormai sono 8 giorni che assumo il nettacin che mi pare tra l'altro un collirio da banco 2 volte al giorno, e non ho riscontrato praticamente nessun miglioramento.
Volevo sapere se questi laser possono provocare danni e quali tipo di danni soprattutto nel mio caso. A livello ottico non l'ho detto ma ho mantenuto una visione perfetta, salvo che in giornate prolungate per una maggiore facilità di stanchezza dell'occhio destro avevo ancora più fatica a tenerlo aperto e vedere bene.
Spero nelle vostre gentili risposte e attendo che magari qualcuno mi consoli su quelle scritte di cui non ho capito molto.

Grazie del vostro lavoro e del vostro aiuto.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Caro Ragazzo,
innanzitutto le consiglio di affiggere un cartello davanti a casa sua con scritto" Warning, Laser's Mom in Action"...
A parte gli scherzi, la luce del laser può dare problemi se colpisce la macula, cioè la parte centrale e più sottile della retina, in quel caso si verifica uno scotoma, cioè una macchia nel campo visivo con possibile diminuzione dell'acuità visiva.
Una luce forte può anche dare infiammazione congiuntivale.
Il nettacin non è un collirio da banco, ma un antibiotico, prescrittole per la blefarite.
L'OCT è un esame per valutare con sicurezza che non vi siano state lesioni retiniche.
Stia comunque sereno, che da quel che mi dice non dovrebbe avere problemi retinici.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Caro Ragazzo,
innanzitutto le consiglio di affiggere un cartello davanti a casa sua con scritto" Warning, Laser's Mom in Action"...
A parte gli scherzi, la luce del laser può dare problemi se colpisce la macula, cioè la parte centrale e più sottile della retina, in quel caso si verifica uno scotoma, cioè una macchia nel campo visivo con possibile diminuzione dell'acuità visiva.
Una luce forte può anche dare infiammazione congiuntivale.
Il nettacin non è un collirio da banco, ma un antibiotico, prescrittole per la blefarite.
L'OCT è un esame per valutare con sicurezza che non vi siano state lesioni retiniche.
Stia comunque sereno, che da quel che mi dice non dovrebbe avere problemi retinici.

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 193XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dottore,
la ringrazio per la sua risposta tempestiva.
Ho ritrovato il foglio prescrittomi dal medico la seconda volta, ed era proprio il Betaoptical collirio indicato per il trattamento della blefarite.
Le volevo chiedere se il forte bruciore, il fastidio che avverto a tenere aperto l'occhio, la fatica nonostante questo trattamento sia normale oppure no, e se sia dovuto alla blefarite oppure no. Continuo a vederci bene, però ho molta difficoltà a tenere entrambi gli occhi aperti e mi viene anche un leggero emicrania sulla parte destra della fronte.
Cosa dovrei fare? La ringrazio davvero per il suo lavoro e sostegno.

[#4] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Molte volte la blefarite si associa ad una instabilità lacrimale con formazione di schiuma.
Provi ad aggiungere una lacrima artificiale per migliorare la qualità della sua lacrima.

Cordialmente
[#5] dopo  
Utente 193XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore e dottori,
dopo tre mesi riscontro ancora gli stessi problemi sopra descritti.
L'esame alla macula non ho avuto ancora possibilità di farlo per questioni economiche, volevo sapere comunque se una nuova visita oculistica adesso potesse servire a capire meglio qualcosa o no.
Dal punto di vista ottico non ho alcun difetto, ma ho molto fastidio a tenere aperto l'occhio destro soprattutto quando devo mettere a fuoco qualcosa; mi sento bruciare dall'interno. Molte volte quando il bruciore a fine giornata diventa più intenso mi si associa anche un debole emicrania nella tempia vicino l'occhio.
Che cosa posso fare?
Grazie ancora una volta della pazienza, attenzione, cura e impegno che dimostrate nel vostro prezioso lavoro.
[#6] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Le consiglio un controllo per valutare se la blefarite è migliorata.

Cordialmente
[#7] dopo  
Utente 193XXX

Iscritto dal 2011
Caro Dottore,
le scrivo sperando che abbia ancora molta pazienza per rispondermi.
Sono stato a fare nuove visite a seguito delle quali mi hanno prescritto altri due colliri: Il nettacin e poi il colladex 3-4 vv. al gg con riscontro di diagnosi la blefarite e dal punto di vista ottico nessun problema. Durante le settimane di assunzione di questi colliri, avverto leggermente meno bruciore e va un pò meglio. Tuttavia il problema è lontano da essere risolto. Negli ultimi giorni mi sono accorto di vedere meno bene nell'occhio destro e più sfocato soprattutto in corrispondenza di luce e per distanze medio-lontane. Ora ho prenotato l'esame OCT per confermare l'assenza di problemi retinici, tuttavia mi domandavo come fosse possibile dopo tutti questi mesi che nessuno mi abbia riscontrato un problema diverso se non blefarite, che non ha portato a nessun sostanziale miglioramento. Ora mi ritrovo con 1-2 decimi di meno e un bruciore interno molto forte, accompagnato da una estrema difficoltà di mettere a fuoco con l'occhio destro e quindi una vista sfocata e dolorosa.
Spero potrà essere paziente da fare una sua diagnosi dalla storia clinica.
La ringrazio, cordiali saluti.
[#8] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Purtroppo per fare una diagnosi la storia clinica non è sufficiente.
In oculistica i segni più importanti per formulare una diagnosi sono quelli obiettivi che si evincono solo esaminando l'occhio con la lampada a fessura ed altri strumenti presenti nei nostri ambulatori.

Cordiali saluti