Utente 216XXX
salve, vi contatto perchè a fine luglio ho avuto un rapporto semi-protetto, ovvero ho praticato a una ragazza il rapporto orale non protetto e ho 23 anni.

ne ho parlato subito col mio medico, il quale mi ha detto di aspettare tre mesi che poi facevamo tutti i test, solo che sono andato da lui due settimane fa e mi ha detto che è ancora presto.

durante questi mesi mi ha prescritto oki per via della faringite che mi è venuta a fine agosto, poi a inizio ottobre avendo la pancia gonfia sono ritornato da lui, il quale mi ha prescritto spasmomen, perchè diceva che avevo il colon irritato infatti la zona che mi toccava faceva male, e poi per il gonfiore di pancia mi ha prescritto il simecrin 120, solo che ad oggi non ho riscontri proprio prositivi.

mi ha anche fatto fare una visita cardiologica visto che gli avevo spiegato che avevo una senzazione di affaticamento continuo e con successiva senzazione del cuore che andasse sotto sforzo, infatti dalla visita risulta che ho il battito accelelerato, mentre i polmoni sono nella norma (hoi fatto la visita cardilogica con ecg)

scrivo qui perchè mi sappiate dire come procedere, non so se rivolgermi al centro mst della mia zona, oppure dare retta al mio medico di base.

attualmente, sono passati 4 mesi e questi sono i miei sintomi:

- ho ancora dolore alle tonsille, alla vista sembrano ringrinzite
- ho ancora la pancia gonfia e dolori nel basso della schiena (sembra che ho tanta aria in corpo)
- da due giorni arrivo a sera che ho le punte delle dita delle mani e dei piedi che sono freddi
- quando faccio uno sforzo, tipo correre, sento che mi manca il fiato e il cuore sembra che mi scoppia

- sento come un peso sui polmoni nella parte frontale, e a volte mi manca l'aria, inoltre da ieri è come che vanno a "fuoco", questa sensazoine mi prende tutta la gabbia toracica.

- a volte sento un leggero fastidio al testicolo sinistro
- sento molto di rado anche dei pizzichii su tutto il corpo.

cosa può essere? mi devo seriamente preoccupare?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Ragazzo,
non le posso fare una diagnosi a distanza basandomi solo sulla descrizione dei suoi sintomi e senza poterla visitare direttamente. Posso però rassicurarla sul fatto che difficilmente esiste una malattia sessualmente trasmissibile che, attraverso un rapporto orale, sia in grado di portare a tutto quanto racconta.
Si sottoponga, ovviamente, al controllo MTS ma le consiglierei un po' di tranquillità ed eventualmente anche consulti con altri specialisti, in primis un internista.
Cordialissimi saluti
[#2] dopo  
Utente 216XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dottore per la celere risposta, ma a vostro parere può essere che i sintomi da me descritti, ossia, dolore alle tonsille, questa mia fatica a respirare con battito accellerato e la pancia gonfia, dipendono da una mst che si è estesa? ovvero può essere che una "eventuale" mst contratta, a distanza di un paio di mesi, se non curata provoca questi sintomi?

chiedo questo perche queste senzazioni vanno avanti da 5 settimane ( non un paio di giorni) e il mio medico di base mi ha detto di stare tranquillo, e mi aveva fatto fare, poco tempo fa l'ecocardiogramma, da cui risulta che è tutto nella norma,a parte il fatto di un battito accellerato.

ed è questo che mi preoccupa.

Grazie, in attesa di risposta
[#3] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
Come le dicevo non è possibile che una MTS possa dare i sintomi da lei descritti: se persistono dovrà rivolgersi ad altri specialisti.
Cordiali saluti