Utente 253XXX

Buonasera, un mese è mezzo fa mi è stata diagnosticata una congiuntivite batterica al solo occhio sx, che ho curato con successo con il collirio betabioptal(durata del trattamento 10giorni, 1 goccia 4 volte al di). Per evitare il contagio all' occhio dx mi è stato prescritto lo stesso medicinale per il medesimo periodo, ma con dosaggio differente, 1 goccia 2 volte al di. Qualche giorno prima della fine del trattamento la palpebra inferiore dell'occhio dx inizia a gonfiarsi, questo gonfiore perdura da quasi un mese, il mio oculista sostiene si tratti di un sintomo, dato il periodo, di congiuntivite allergica, di cui non ho mai sofferto, infatti non ho lacrimazione o prurito. Mi è stato prescritto collirio ketoftil ed unguento betabioptal da applicare alla palpebra due volte al giorno per sette giorni,ho seguito la cura ma il problema tutt'ora persiste. Preciso che la palpebra non presenta lesioni, rossore, cisti, orzaiolo o calazio,non avverto dolore, c'è solo questo gonfiore maggiore la mattina al risveglio, noto inoltre che se effettuo un lieve massaggio sembra ridursi leggermente per poi ritornare allo stato attuale,ho effettuato una visita è tutto nella norma compresa la pressione. Mi chiedo quale possa essere la causa?puo' essere stato un effetto collaterale del betabioptal, dato che l'occhio era sano al momento della somministrazione?e se si dopo quanto tempo l'effetto viene meno?oppure la leggera secchezza oculare di cui a volte soffro per l'eccessiva permanenza davanti al computer?oppure il tremolio alla palpebra che avverto dal mese di marzo e che aumenta se mi avvicino alla luce del sole, ma che il mio oculista ritiene sia uno spasmo muscolare privo di rilevanza clinica?La ringrazio per l'attenzione e spero esista una cura per il mio problema.
[#2] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività +52
8% attualità +8
20% socialità +20
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
E' sicura che non è stata punta da un insetto o da un ragno?
[#3] dopo  
Utente 253XXX

Iscritto dal 2012
Salve, La ringrazio per la risposta. Sono quasi sicura di non essere stata punta da un ragno o da un insetto in quanto la palpebra non presenta rossore o il classico segno di puntura, inoltre non avverto prurito. La pelle è completamente liscia, il gonfiore è stabile da settimane. Alla luce di quanto detto secondo la sua esperienza professionale di cosa può trattarsi e quale può essere la possibile cura; inoltre ci sono altri accertamenti, oltra a quelli già eseguiti, che mi consiglia di fare?Grazie
[#4] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività +52
8% attualità +8
20% socialità +20
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
da quel che dice dovrebbe trattarsi di un edema, cioè di liquido presente nella palpebra (infatti diminuisce alla pressione).

Le cause sono molteplici e solo con una visita accurata si può fare una diagnosi.
Le hanno proposto una ecografia?
[#5] dopo  
Utente 253XXX

Iscritto dal 2012
Dott. buonasera, purtroppo non mi è stata proposta l'ecografia, in quanto, secondo il parere del mio oculista, il gonfiore non è eccessivo e la causa è determinata dall'allergia primaverile, infatti mi ha prescritto un collirio antistaminico. Premetto che non ho mai sofferto di tale problema, se sospendo il collirio per alcuni giorni non avverto nessuno dei classici sintomi dell'allergia come il prurito o la lacrimazione e comunque il problema sussiste ugualmente, e mi chiedo inoltre come sia possibile che un occhio sia allergico ed un altro no. Ho già fatto una visita, comprensiva di fondo oculare, misurazione pressione, e la classica lettura a distanza. A questo punto effettuerò un'altra visita per un secondo parere.Secondo lei, so che è difficile stabilirlo senza una visita, in base ai sintomi da me descritti quale potrebbe essere la causa?e quindi il rimedio, e poi potrebbe esserci correlazione tra il gonfiore ed il tremolio della palpebra che avverto da mesi?Grazie
[#6] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività +52
8% attualità +8
20% socialità +20
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Le consiglio una ecografia oculare ed un esame del sangue (emocromo con formula).

Cordialmente
[#7] dopo  
Utente 253XXX

Iscritto dal 2012
Dott. grazie per gli utili consigli, effettuero' quanto prima una ecografia oculare, l'emocromo è stato eseguito qualche mese fa, tutto era nella norma. Un'ultima domanda:è vero che nella maggior parte dei casi(così ho letto), in assenza di altri sintomi,il tremolio della palpebra è privo di rilevanza clinica? soffro da un paio di mesi di questo disturbo che a volte avverto, altre volte non sento nulla e me ne accorgo guardandomi allo specchio, può durare qualche secondo e ripetersi spesso nell'arco della giornata, oppure proseguire ininterrottamente per ore, ed è questo che maggiormente mi preoccupa. Cordiali saluti
[#8] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività +52
8% attualità +8
20% socialità +20
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
è vero che nella maggior parte dei casi(così ho letto), in assenza di altri sintomi,il tremolio della palpebra è privo di rilevanza clinica?
SI, POTREBBE TRATTARSI DI MIOCLONIE, PICCOLI SPASMI MUSCOLARI DOVUTI A CARENZA DI SALI MINERALI

Cordialmente