Login | Registrati | Recupera password
0/0

Feci color senape collose e dolore alla parte destra dell'addome

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012

    Feci color senape collose e dolore alla parte destra dell'addome

    Salve. Sono una ragazza di 23 anni e da molti mesi sono preoccupata a causa di un fastidioso dolore alla parte destra dell'addome[ da sotto la costola fino ad altezza ombelico o poco più giù] che talvolta si irradia al fianco e alla schiena.Inoltre, quasi in concomitanza con la manifestazione di questo dolore,ci sono stati molti episodi di feci molli e poco formate spesso granulose [ come fossero noci granulate] fino ad assumere una colorazione molto vicina al senape.A novembre ho effettuato le analisi di routine, emocromo completo nella norma. Ho effettuato poi un' eco addome completo a febbraio.Riporto l'esito:

    Fegato di dimensioni regolari, a margini netti ed ecostruttura omogenea senza evidenza di lesioni di tipo focale ecograficamente rilevabili. Vie biliari intra ed extraepatiche non dilatate. Colecisti in sede,distesa, con piccolo ( 3 mm) aggetto parietale del corpo da riferire a polipo colesterinico, senza calcoli endolume. Vena porta di regolare calibro e decorso. Milza nei limiti, ad ecostruttura conservata. Regione cefalopancreatica regolare. Reni in sede,morfo-volumetricamente nella norma, con conservato spessore parenchimale, senza rilievo di urostasi.Vescica distesa, a pareti regolari e contenuto omogeneo. Utero in sede, in AVF,morfovolumetricamente nella norma (174x34x42mm). Ecostruttura endometriale nella norma. La cavità è vuota. Annessi nei limiti morfovolumetrici ed ecostrutturali. Douglas libero.

    Di cosa potrebbe trattarsi? il polipo alle colecisti cosa comporta? che esami specifici dovrei fare? sono molto in ansia.

    Grazie per l'attenzione prestatami. Attendo una Vostra riposta.

    Cordiali Saluti.



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 3936 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    Gentile utente

    dalla suandescrizione, la sintomatologia potrebbe essere riferita alla colecisti. Consiglio una valutazione gastroenterologica ed eventuale ripetizione della ecografia. In seconda ipotesi potrebbe essere pressa in considerazione una sindrome del colon irritabile con distensione della flessura destra del colon da meteorismo. Propenderei però per una responsabilità della colecisti.

    Cordialmente



    Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, H San Giuseppe - MI www.endoscopiadigestiva.it
    CONSULTARE SEMPRE IL PROPRIO MEDICO.

  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    Gentile Dottore la ringrazio per la tempestività della risposta.
    Tastando il punto preciso in cui avverto maggiormente dolore, e cioè nella parte destra più bassa dell'addome,molto vicino al fianco, sento che la zona è più gonfia rispetto al lato sinistro dell'addome, ma non so se è questione di muscolo o altro. Sono una ragazza ansiosa e per questo spesso mi faccio molte domande.
    La sintomatologia che ho descritto,se fosse dovuta alla colecisti, quest'ultima cosa avrebbe che non va? il tutto sarebbe dovuto al polipetto? è da escludere la sindrome del malassorbimento? non è necessario un esame delle feci? è da escludere un qualcosa di serio?




  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 3936 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008

    >> sento che la zona è più gonfia rispetto al lato sinistro dell'addome,<<

    Si tratta moltio probabilmente del colon disteso (meteorismo). I polipi della colecisti sono solitamente asintomatici ma a volte possono essere responsabili di disturbi di vario grado fino alla vera colica. Non è possibile dare on line una risposta definitiva che dovrà scaturire da una visita diretta.

    Cordialmente


    Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, H San Giuseppe - MI www.endoscopiadigestiva.it
    CONSULTARE SEMPRE IL PROPRIO MEDICO.

  5. #5
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    Grazie mille per la disponibilità.
    Contatterò il gastroenterologo per approfondire.

    Cordiali Saluti



  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 3936 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    Molto bene. Mi aggiorni.




    Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, H San Giuseppe - MI www.endoscopiadigestiva.it
    CONSULTARE SEMPRE IL PROPRIO MEDICO.

  7. #7
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    Gentile Dottore, per vari motivi non ho potuto ancora mettermi in contatto col gastroenterologo. Ho notato che ultimamente le fitte si irradiano molto nel fianco verso la schiena.. il rene è da escludere assolutamente?
    Ho notato che le feci sono inizialmente più scure e più compatte mentre nell'ultimo tratto dell'evacuazione diventano pastose e gialle.
    in pratica dovrei definirle miste? sono legate insieme da una parte dura e una collosa con due colorazioni diverse.. eppure fanno parte dello stesso "corpo".
    Questo può indicare qualcosa?



  8. #8
    Indice di partecipazione al sito: 3936 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    E' normale quello che succede. All'inizio le feci sono più dure e poi diventano più morbide. Nulla di patologico.





    Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, H San Giuseppe - MI www.endoscopiadigestiva.it
    CONSULTARE SEMPRE IL PROPRIO MEDICO.

  9. #9
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    anche se cambiano colore? una parte è marrone e l altra è gialla



  10. #10
    Indice di partecipazione al sito: 3936 Medico specialista in: Chirurgia dell'apparato digerente
    Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Chirurgia generale

    Perfezionato in:
    Colonproctologia

    Risponde dal
    2008
    Certamente. Questo è legato al grado di idratazione delle feci.



    Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, H San Giuseppe - MI www.endoscopiadigestiva.it
    CONSULTARE SEMPRE IL PROPRIO MEDICO.

Discussioni Simili

  1. Feci semiliquide e dimagrimento
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 28/05/2012, 14:39
  2. Feci color argilla
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 27/05/2012, 08:35
  3. Feci bianche
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 30/05/2012, 00:02
  4. Dolore addome inferiore destro
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 31/05/2012, 19:56
  5. feci colore marrone scuro-nerastro e odore acido
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 23/05/2012, 08:44
ultima modifica:  03/09/2014 - 0,16        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896