Utente 257XXX
Buonasera,
poiché il mio compagno ed io stiamo cercando da diversi mesi di avere un bambino ma non ci riusciamo, abbiamo entrambi fatto dei controlli. A me è stato diagnosticato l'ovaio multifollicolare mentre lui ha appena ritirato lo spermiogramma e il medico di base gli ha prescritto una visita endocrinologa per ipoazospermia.
Di seguito i risultati dello spermiogramma:
PH: 7.7
Volume: 3.0
Viscosità: anormale
Colore: opalescente
Fluidificazione: completa
Mobilità: -
Dopo 1 ora: -
Progressione rettilinea rapida (A): 7%
Progressione lenta (B): 6%
Scarsamente mobili: 20%
Immobili: 67%
Vitalità: -
Spermatozoi viventi: 60%
Conta: -
Spermatozoi: 15 milioni/ml
Leucociti: 5 milioni/ml
Emazie: numerose
Cellule rotonde: assenti
Morfologia: -
Forme normali: 9%
Anomalie nella testa: 87%
Anomalie nel tratto intermedio: 15%
Anomalie del flagello: 13%

Siccome il medico di base non ci ha detto granché, potreste per favore darci qualche spiegazione in più? che non è buono si capisce dai valori di riferimento però a cosa stiamo andando incontro? E quali sono le eventuali azioni da adottare?

Siamo molto preoccupati, attendiamo con ansia una Vs. risposta.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettrice,

l'esame seminale dimostra significativa ridotta motilità con un numero di spermatozoi regolare e morfologia un po' ridotta.

Ora, è importante partire dall'esame seminale e dalla relativa attendibilità dello stesso: è quindi ncessario verificare che la lettura sia stata eseguita in conformità con le linee guida del WHO 2010.

Aggiungo che ogni esame seminale deve sempre esser bilanciato all'interno di una visita andrologica al fine di valutare la salute dei testicoli e all'interno di un progetto riproduttivo di coppia, dove la donna possa esser valutare da un esperto in medicina della riproduzione.

Cordialità
[#2] dopo  
Utente 257XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera Dottore,
grazie infinite per la risposta.
Per quanto riguarda me, il ginecologo mi ha riscontrato le ovaie multifollicolari che comportano dei cicli un pò più lunghi del normale (circa 35 giorni) ma l'ovulazione c'è ed è confermata da stick di ovulazione e tb.
Per quanto riguarda lo spermiogramma del mio compagno, come faccio a sapere se è stato eseguito in conformità delle linee guida del WHO 2010?
Inoltre pensa che la visita dall'endocrinologo sia la cosa giusta da fare o è meglio andare direttamente da un andrologo? Oppure in un centro per la fertilità?
Grazie ancora per la disponibilità e mi perdoni ma sono tanto preoccupata..

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

il quadro seminale di suo marito sembra indicare una mobilità degli spermatozoi non perfetta e la presenza dei leucociti a 5 milioni per ml farebbe pensare anche ad un possibile problema infiammatorio delle vie uro-seminali.

Detto questo ora bisogna però ritornare dall'andrologo che si spera abbia chiare competenze in patologia della riproduzione umana e con lui rivalutare altre strategie diagnostiche per meglio capire la causa di questa dispermia e poi, se possibile, impostare una terapia mirata.

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettrice,

consiglio un valido inquadramento andrologico

cordialità
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Fatto il tutto poi ci riaggiorni, se lo desidera e lo ritiene utile.

Ancora un cordiale saluto.

[#6] dopo  
Utente 257XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno Dottor Beretta,
grazie infinite per l'intressamento. Sabato ho provato a prenotare la visita endocrinologica prescritta dal nostro medico di base ma in ospedale non c'è posto fino al 18/09... così ho chiesto aiuto ad una cara amica che è ginecologa e lavora presso un ospedale di un'altra regione, Le ho mandato gli esami del sangue, delle urine e dello spermiogramma cosìcché possa dirmi con precisione a quale specialista rivolgerci, dal momento che siamo "costretti" ad andare privatamente.
Non mancherò di tenerVi aggiornati e intanto incrociamo le dita..

Grazie ancora e buona settimana.
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene , qua siamo!

Comunque il mio consiglio rimane quello di sentire, se possibile, un andrologo con chiare competenze in patologia della riproduzione umana.

Ancora un cordiale saluto.
[#8] dopo  
Utente 257XXX

Iscritto dal 2012
Purtroppo sembra che non ci siano molti andrologi "sulla piazza", ho cercato su internet e non ho trovato molto...
Lei eventualmente saprebbe consigliarmi qualche nominativo nelle provincie di Asti/Cuneo/Torino?

Grazie
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

per queste questioni così specifiche e particolari è bene sentire in primis il suo medico di famiglia e poi anche il nostro sito, in altra sezione, la può comunque aiutare.

Cordiali saluti.