Utente 248XXX
Egr. dott.ri,
vi scrivo per chiedervi consiglio su un problema che ho dopo una piccola caduta durante un percorso trekking in montagna che ho fatto sabato scorso. La caduta è successa alle 11:00 e durante la quale non mi sono accorto di aver urtato o messo male la mano quindi non so se ho preso botte o distorto il dito, so solo che una volta rialzato ho guardato alle ginocchia e visto che non avevo graffi ho continuato il cammino. Subito dopo però mi sono accorto di avere un dolore al pollice della mano dx, ma non ci ho fatto tanto caso, si muoveva perfettamente, lo piegavo, lo facevo roteare quindi ho proseguito il percorso. Più avanti mi sono fermato a bere qualcosa ed è stato allora che premendo i pulsanti delle clip dello zaino che ho visto che il pollice si inarcava in maniera innaturale e mi faceva male. Ho evitato allora di sforzare il pollice nel senso di pressione di pulsanti, ho preso un aulin ed il dolore al dito è passato. Mi faceva male un po' solo se sforzavo tipo per aprire una bottiglia sigillata o per premere un pulsante con veemenza (invece con dolcezza non sento dolore) e se premo alla base del pollice e comunque non si è mai gonfiato per tutta la giornata. Giunto a casa in serata ho messo ghiaccio e prima di andare a dormire ho spalmato fastum gel che avevo sul comodino da prima delle ferie. Ieri mattina mi sono svegliato che il dito mi sembrava più gonfio e dolorante anche se sempre nell'ordine del dolorino e la mano non ha perso nessuna funzionalità. Ho messo ancora 2/3 volte ghiaccio e ho notato beneficio solo che in serata ho notato che il gonfiore è leggermente aumentato sempre alla base del pollice perché il dito invece non è gonfio affatto. Oggi ad oltre 48 ore il problema rimane nell'ordine di ieri sera con la tendenza ad aumentare leggermente il gonfiore alla base del dito e mi fa male non se lo muovo ma quando raggiungo il finecorsa dei movimenti e sforzo. Vi scrivo per chiedervi gentilmente consiglio e suggerimenti sul da farsi per risolvere ll problema.
grazie e cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Di fronte a una sintomatologia che non regredisce è ovvio che si debba accertare cosa è successo, rivolgendosi a un Pronto Soccorso ortopedico per vedere se vi sono fratture o se si tratta di un trauma distorsivo e in tal caso valutare se vi possono essere lesioni di qualche legamento del pollice. E' difficile esprimere un parere non potendo sapere qual è il reale danno.
Nell'attesa può trarre qualche utile informazione leggendo qui http://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-della-mano/249-pollice-sciatore-portiere-lesione-stener.html
Cordiali saluti