Utente 133XXX
Buongiorno Signori,
ho 23 anni e da parecchio tempo soffro di perdita di capelli soprattutto nella parte superiore della nuca e sulla fronte. Sono andata a fare la visita da un dermatologo e mi ha dato una cura a base di lozioni acquistabili solo in Vaticano e mi ha detto di fare il Tricoscan, cos'è? Mi è stato detto che mi verrà rasata una parte di capelli, la cosa non mi garba molto (questo test costa 100,00 €), vorrei sapere in che punto della testa mi verrà praticata questa rasatura, quanto è visibile e a che cosa serve questo test.
Ho fatto troppe domande ma spero che almeno a una di queste possiate darmi una risposta. Vi ringrazio in anticipo per la risposta e vi porgo i miei più cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, il Tricoscan è un fototricogramma,in parole povere si effettua una mappatura di una zona di cuoio capelluto prendendo in considerazione le varie fasi in cui si trovano i capelli presenti nell'area in esame e la percentuale di capelli interessati dalla miniaturizzazione che è il processo che identifica l'alopecia androgenetica.Mi astengo da ulteriori commenti che rimangono miei personali.
Cari Saluti
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

per completezza di informazione, sappia che ad oggi per la diagnosi e cura dell'alopecia androgenetica è possibile ricorre a test specifici e molto accurati come :

1) HHD (Hair diameter diversity)
2) LDA (Local density area)

i quali possono calcolare con buona accuratezza il grading della Calvizie e possono allo stesso modo (mediante foto digitali del prima e dopo) seguire l'andamento della terapia: il tutto senza "strappare" (come nel tricogramma) o "rasare (come nel fototricogramma) i capelli: ovvio che il dermatologo le saprà indicare comunque se tali test sono idonei per il suo caso.

Le indico una mia recente intervista pubblicata anche sul nostro portale Medicitalia.it sul tema della calvizie (nell'elenco degli articolo della sezione Minforma) e che potrà trovare allo stesso modo sintetizzata sul sito : www.latuapelle.org

cari saluti



[#3] dopo  
Utente 133XXX

Iscritto dal 2006
Gentili Dottori,
vi ringrazio per le risposte, sempre molto accurate, a questo punto mi rimane un solo dubbio, la rasatura viene fatta in un punto non visibile della cute oppure nel punto in cui ho perso molti capelli?
Vi ringrazio di nuovo.
I migliori saluti.
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Si esegue fotografando in tempi successivi un'area del cuoio capelluto preventivamente tatuata e rasata. il tatuaggio serve a localizzare l'area che deve essere studiata. La ripresa fotografica, effettuata con apparecchiature standard, viene eseguita dopo la rasatura e a 3-4 giorni.
il fototricogramma quindi consente di studiare il ciclo del capello in condizioni normali ed in condizioni patologiche.

la zona rasata e tatuata corrisponde ad un area di scelta (solitamente il vertice) che deve comunque essere compresa nella zona ormono dipendente (quindi solitamente visibile)

anche per questi motivi - ma è parere personale - cerco di limitare al massimo questa metodica preferendone altre, fra quelle già citate.

Cari saluti

[#5] dopo  
Utente 133XXX

Iscritto dal 2006
Non potrei mai sopportare una cosa del genere, essendo già depressa, potrei anche peggiorare.
Tra l'altro il medico che mi ha visitata non mi ha detto qual è il mio problema,(se il tricoscan serve per l'alopecia androgenetica è questo il mio problema), quindi credo che mi rivolgerò a un altro dermatologo. Ho fatto una visita da un endocrinologo (come mi aveva prescritto il dermatologo), mi ha dato un'infinità di analisi del sangue da fare durante il pediodo mestruale e mi ha prescritto una ecografia transvaginale, tutto questo è proprio necessario? cioè serve un'indagine così accurata per scoprire di cosa soffro?
Grazie per le risposte.

Cari saluti
[#6] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Se vuole sapere il mio parere, limitatamente alla metodica tricologica da lei addotta - ritengo che ad oggi, metodiche non invasive, come quelle che le ho enunciato, possano sostituirsi a quelle mininvasive (come il tricogramma o il fototricogramma) per ciò che riguarda la diagnosi ed il managment della Alopecia androgenetica (Calvizie).

per tutto il resto le indagini ormonali sono utili eccome.

cari saluti

[#7] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente se chi l'ha visitata in modo reale ha trovato associata all'alopecia androgenetica altre condizioni che possano far pensare ad una disendocrinopatia credo proprio che gli accertamenti presritti servano eccome, per inquadrarle il problema in maniera globale.
Cari saluti